LE PAGELLE, POCO SPAZIO PER TONI, CENTROCAMPO SCHIACCIATO

LE PAGELLE, POCO SPAZIO PER TONI, CENTROCAMPO SCHIACCIATO

Verona attendista, troppi giocatori non si propongono

 
BENUSSI 5,5
Incerto, per non dire incertissimo, sulla punizione di Candreva che traccia il solco della partita. Ma blocca la goleada laziale parando su Felipe Anderson e Keita, nel secondo tempo.
 
MARTIC 5
Grande timidezza, sempre con il freno a mano tirato. La sensazione del cronista è che possa spingere ben di più, ma che si contenga per ordine di scuderia.
 
MORAS 5,5
Buggerato dallo stacco di Felipe Anderson: la Lazio se ne bea e scatta in avanti. Potrebbe rimediare con un’altra incornata, ma il palo gli nega il riscatto. Spesso spaesato a fronte degli attacchi altrui.
 
RODRIGUEZ 5,5
Non dimostra lo stesso carisma visto con il Napoli. Tampona come può, ossia con la concessione a lacune evitabile. Ma, nelle titubanze, non sfigura poi così tanto.
 
PISANO 6
Il solito guerrigliero. Interpreta il ruolo con vigore soldatesco, e per questo non può che piacere. Alza la barriera e dal suo lato passano a fatica.
 
OBBADI 5,5
La lampada di Mounir rimane spenta. L’aggressività laziale limita il suo campo d’azione e non si vede mai alcuna illuminazione per il gioco del Verona.
 
TACHTSIDIS 5,5
Viaggia al minimo trotto. Men che piccolo, dunque, per un giocatore che si limita all’ordinaria amministrazione. Troppo poco.
 
IONITA 5,5
Corre, corre e corre ancora. E non lo fa sempre con lucidità. La conferma arriva dalla prestazione di Roma: non entra mai in partita.
 
CHRISTODOULOPOULOS 5
Effimero, velleitario. Non interpreta come da consegne i compiti che gli dà Andrea Mandorlini. Mai pericoloso, mai ringhioso. Non morde.
 
TONI 5,5
Dall’altra parte del campo c’è il vecchio amico Miro Klose. Di qua e di là, gol zero. Luca accenna il ruggito, ma non è serata per ringhiare. Sarà per la prossima.
 
HALLFREDSSON 5,5
Tanta generosità, ma non quanto serve per centrare un risultato favorevole. Esegue gli ordini con puntualità, ma non cambia.
 
 
BRIVIO 5,5
Si propone ai minimi termini. Ininfluente.
 
NICO LOPEZ 5,5
Non si vede quasi mai.
 
CAMPANHARO ng
 
MANDORLINI 5,5
Presenta una squadra che dà quanto le è possibile. Ossia, non molto. La Lazio vince sul velluto, centrando tre traverse, oltre ai due gol segnati. Pesano molto le assenze per squalifica di Sala e Gomez. Ma la prestazione del Verona rimane insufficiente.
 
MATTEO FONTANA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy