MANDORLINI: “BRAVO VERONA, MA DOVEVAMO CHIUDERLA PRIMA”

MANDORLINI: “BRAVO VERONA, MA DOVEVAMO CHIUDERLA PRIMA”

L’allenatore: “Abbiamo avuto il braccino”

Soddisfatto per la vittoria di Bari, Andrea Mandorlini. Ma anche perfezionista, perché il Verona, al San Nicola, ha sofferto troppo.

Dice il tecnico al sito del club: “Siamo contenti, sapevamo che era un’occasione da sfruttare. Siamo andati in vantaggio, poi ci viene un po’ il braccino corto. Abbiamo avuto tante occasioni, abbiamo sofferto perché era giusto così, però lo spirito era di una squadra che voleva vincere e ha vinto. Rafael non ha mai fatto una parata, abbiamo avuto delle ripartenze micidiali ma non siamo riusciti a chiuderla. E da qui l’affanno, perché sapevamo che dovevamo vincere a tutti i costi. Albertazzi è stato bravo, non aveva due clienti facili dalla sua parte, è stato concentrato e attento, un giovane interessante. Come Nielsen. Cosa ci manca? Forse dobbiamo essere più bravi a verticalizzare il gioco”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy