PAVANEL: “AVANTI CON QUESTA MENTALITA'”

PAVANEL: “AVANTI CON QUESTA MENTALITA'”

Il tecnico Primavera: “Orgoglioso dei ragazzi, adesso sotto col Napoli”

Massimo Pavanel ha rilasciato, orgoglioso della prova dei suoi ragazzi al Torneo di Viareggio contro il Genoa, le seguenti dichiarazioni a Hellas Channel.

“Abbiamo eguagliato il risultato dell’anno scorso e non era per niente facile. Abbiamo fatto una partita molto buona: nel primo tempo meritavamo assolutamente il vantaggio, purtroppo siamo stati sfortunati nelle conclusioni, addirittura in una situazione mi sembrava che la palla fosse entrata di 30-40 centimetri. Abbiamo addirittura sbagliato un calcio di rigore. Eravamo costantemente in attacco, poi è chiaro che sulla lunga distanza cominciavamo a sentire la fatica e ci siamo allungati un po’. Alla fine non avevamo più la forza di chiuderla e siamo andati ai calci di rigore, però noi possiamo contare su ragazzi che sul dischetto sono piuttosto freddi e su un portiere che oggi si è dimostrato molto valido. Io profetico sulle prestazioni di Gollini? Non ha fatto una parata fino ad ora, era quello che doveva fare (ride, ndr). Gollini è molto bravo, ha personalità. Avevo detto ai ragazzi di stare tranquilli, perché lui ci avrebbe tirato fuori”.
 
DIFESA E CENTROCAMPO, LE MIE SCELTE
“Le mie scelte tattiche? Quando Cappelluzzo e Fares giocano vicini la squadra è più offensiva, in realtà abbiamo fatto meglio con Fares largo e Speri sottopunta: così siamo più equilibrati e riusciamo a gestire un centrocampo a 3. Quando incontriamo una squadra a 3, se davanti non facciamo un lavoro importante, si soffre. Sono stati molto bravi i difensori, anche in mezzo al campo Checchin e Guglielmelli hanno fatto una grande partita. Un commento sulla porta inviolata? Non voglio dire nulla per scaramanzia, però è un dato di fatto. Ora sotto con il Napoli”.
 
VOGLIO QUESTA MENTALITA'
“Dobbiamo continuare ad avere la mentalità con la quale siamo arrivati qua. Siamo qui per fare una grande avventura e vivere un’esperienza fantastica per i ragazzi. Oggi sono stati una squadra, sono stati molto maturi ed equilibrati durante tutto l’andamento della gara, compresi i calci di rigore. Se andavamo fuori oggi, ero contento lo stesso. Dico la verità, perché quando hai una squadra che in campo si comporta così, vuol dire che, da allenatore, hai vinto il tuo Torneo di Viareggio. E’ ovvio che andando avanti la cosa ci fa gola, adesso abbiamo un’altra possibilità e cercheremo di entrare nella storia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy