PIOLI: “TONI NON SMETTE MAI DI STUPIRE, DOMANI GARA IMPORTANTE”

PIOLI: “TONI NON SMETTE MAI DI STUPIRE, DOMANI GARA IMPORTANTE”

Il tecnico della Lazio: “Non abbiamo ancora conquistato nulla”

Stefano Pioli commenta così la sfida col Verona di domani: "Sarà la partita più importante, anche perché poi ci sarà la sosta e sarà importante terminare questo ciclo nel migliore dei modi. Non ci interessa essere in questa posizione di classifica adesso, ma a fine anno. Fino a quando non avremo ottenuto i risultati che ci siamo prefissati non saremo soddisfatti".

"Domani dovremo dare il massimo perché non sarà facile – prosegue il tecnico – la sosta poi ci aiuterà a recuperare, sperando che i Nazionali tornino in buone condizioni". Felipe Anderson?: "Credo che ci abbia messo tanto del suo. Abbiamo lavorato insieme ma non credo che abbia terminato il suo processo dio crescita. Sta prendendo conoscenza dei propri mezzi. Ho tanti giocatori di qualità e Felipe è uno di questi".

Gli obiettivi della Lazio?: "Andiamo avanti per la nostra strada. Pensando ad una gara alla volta". La pressione aumenta?: "Non credo. Ho parlato con la squadra e i giocatori sono d'accordo con me: i nostri tifosi ci danno solo più energia, non c'entra la pressione. Noi continuiamo a prepararci e a cercare di vincere. I tifosi della Lazio sono tanti, attenti e vicini alla squadra. Saremo soddisfatti quando riusciremo a riempire l'Olimpico".

"Il Verona – conclude – è una squadra in condizione e lo ha dimostrato contro il Napoli. Stanno bene, e in più hanno un giocatore come Toni che non smette mai di stupire. Non sarà facile, l''importante sarà approcciare la gara nel migliore dei modi. Non conta il modulo, anche perché gli interpreti potranno cambiare le carte in tavola durante il match. I complimenti ci fanno piacere ma non abbiamo ancora conquistato niente". 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy