Caso Chievo, nuovo deferimento

Caso Chievo, nuovo deferimento

Campedelli e la società della Diga tornano a giudizio per il caso delle plusvalenze con il Cesena

di Redazione Hellas1903

Il procuratore della Figc ed il procuratore federale aggiunto hanno deferito al Tribunale federale nazionale – Sezione Disciplinare, il Chievo, il suo presidente Luca Campedelli ed i dirigenti Piero e Giuseppe Campedelli, Michele Cordioli, Antonio Cordioli in merito alla vicenda delle plusvalenze fittizie.
Il 25 luglio scorso il Tribunale nazionale della Federcalcio aveva dichiarato l’improcedibilità ‘per vizio di forma’ nei confronti del Chievo per la mancata audizione (che lo stesso Campedelli aveva richiesto) e aveva restituito gli atti alla Procura federale, che ha istruito un nuovo procedimento. Campedelli doveva essere ascoltato nei giorni scorsi ma il dirigente veneto ha mandato certificato medico per giustificare la sua assenza alla audizione.

 

fonte: ANSA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy