Crotone, lo Scida perde tribuna e curva sud

Crotone, lo Scida perde tribuna e curva sud

La soprintendenza archeologica: “Le strutture di ampliamento sono da rimuovere”

di Redazione Hellas1903

La soprintendenza archeologica della Calabria ha espresso il parere negativo riguardo la richiesta di proroga chiesta dal Crotone per mantenere le strutture amovibili usate per l’ampliamento dello stadio Ezio Scida. Il motivo? Lo stadio si trova in una zona a vincolo archeologico e sotto la struttura ci sono i reperti dell’antica città magno greca di Kroton, portati alla luce n seguito agli scavi per la realizzazione del vicino ospedale e della curva nord dello stadio.

Nel 2016, dopo la promozione del Crotone in Serie A, la soprintendenza aveva dato un’autorizzazione di 2 anni per il montaggio della tribuna coperta e della curva sud in modo da poter raggiungere la capienza minima per la A di 16 mila posti. Con la scadenza dell’autorizzazione al 19 luglio, è previsto lo smantellamento delle strutture.

Il soprintendente Mario Pagano, in risposta a una richiesta del procuratore della Repubblica Giuseppe Capoccia, ha già fatto sapere che non ci sarà alcuna proroga.

Fonte: Ansa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy