Delirio serie B, cosa è accaduto ieri e le prossime tappe della telenovela

Delirio serie B, cosa è accaduto ieri e le prossime tappe della telenovela

Lega B compatta per proseguire a 19, Gravina si smarca e convoca il Consiglio Federale

di Redazione Hellas1903

Nessun blocco del campionato, al momento. La nona giornata di B si svolgerà regolarmente.

Questi gli eventi della giornata di ieri in merito al caos infinito della serie B

FRONTE COMPATTO DELLA LEGA B

L’assemblea della Lega B, riunitasi oggi all’indomani della clamorosa decisione con la quale il Tar del Lazio ha sospeso l’efficacia del blocco dei ripescaggi nel campionato cadetto deliberata dal commissario straordinario Fabbricini lo scorso 13 agosto, annuncia battaglia contro ogni ulteriore stravolgimento del format del campionato. Mauro Balata spiega: “Abbiamo deciso di impugnare l’ordinanza cautelare provvisoria del Tar, che ha modificato e ribaltato alcuni concetti cristallizzati. Il diritto primario che va tutelato è quello delle società che hanno legittimo diritto a svolgere il campionato di B, secondo il format deliberato dalla Figc. Oggi scopriamo che la stessa Figc non riconosce più queste delibere e che tutela soggetti non identificabili attraverso un istituto non regolamentato che si chiama ripescaggio.
La Figc non intende impugnare l’ordinanza che censura dei propri provvedimenti, quindi chiediamo alla Figc se facciamo parte o no del sistema, se ci sono figli e figliastri. Qualora vi fossero eventi che cambieranno il format a 19, ci muoveremo per difendere i diritti delle 19 e tutti i soggetti in ballo, calciatori compresi. Chiediamo al Consiglio di Stato di tutelare il nostro campionato“.
GRAVINA E LA FIGC

Domani si pronuncerà il Consiglio di Stato ma il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha voluto convocare il Consiglio Federale martedì prossimo, giornata in cui dovrebbe arrivare una decisione definitiva.

A renderlo noto è stata la stessa Federazione con un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito in cui sono riportate anche alcune dichiarazioni del presidente appresa la notizia dell’impugnazione da parte della Lega di Serie B dei provvedimenti adottati ieri dal Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio al Consiglio di Stato: “Chi pensa di riportare in capo a questa governance la responsabilità dell’attuale situazione sul format del campionato di Serie B, la cui gravità è sotto gli occhi di tutti, così come ben evidenziato dalle ordinanze del TAR del Lazio, ha sbagliato indirizzo. A tal proposito, ho deciso di convocare tempestivamente il Consiglio Federale (martedì 30 ottobre alle ore 11,00), unico organo statutariamente competente per decidere”.

Sul fronte della politica il sottosegretario Giorgetti si è schierato per le 22 squadre.

Sospese, intanto, le partite della prossima giornata di Serie C che vedono interessate le squadre coinvolte nei ripescaggi.

Di seguito, il comunicato della Lega Pro:

“Preso atto delle ordinanze emesse in data 23.10.2018 dal TAR LAZIO Sezione Prima ter, in accoglimento delle istanze di misure cautelari avanzate nei ricorsi promossi dalle società F.C. PRO VERCELLI 1892 S.R.L., TERNANA CALCIO S.P.A., NOVARA CALCIO S.P.A. e ROBUR SIENA S.P.A., nonché della convocazione del Consiglio Federale per il giorno 30 ottobre 2018 nell’ambito del quale, tra gli altri punti posti all’ordine del giorno, verranno trattate le tematiche oggetto delle predette ordinanze, la Lega Pro dispone di sospendere, fino a data da determinarsi, le gare delle società CATANIA, NOVARA, PRO VERCELLI, ROBUR SIENA, TERNANA, VIRTUS ENTELLA e VITERBESE CASTRENSE”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy