Di Gaudio: “Verona per me opportunità della vita”

Di Gaudio: “Verona per me opportunità della vita”

L’attaccante si presenta: “Voglio salire in A con l’Hellas e restarci”

di Redazione Hellas1903

Il nuovo giocatore gialloblù, Antonio Di Gaudio, ha parlato per la prima volta in conferenza stampa con la maglia del Verona.

“Con l’Hellas c’erano stati contatti già questa estate, poi il Parma mi ha sistemato il contratto. Ho giocato in Serie A, raccogliendo 28 punti e più di mezza salvezza. Ora sono qui per combattere per raggiungere l’obiettivo di squadra”.

Impatto con Grosso: “Me ne avevano parlato molto bene, mi è piaciuto subito, il suo discorso dopo la partita persa è stato diretto. C’è tutto per fare bene”.

Cosa manca per risalire in A? “I cali in Serie B sono normali, mi è successo anche l’anno scorso col Parma. Bisogna essere compatti, lavorare quotidianamente ed essere lucidi. I giocatori più esperti devono trascinare i giovani”.

Il tuo ruolo? “Prediligio giocare esterno d’attacco a sinistra, l’ho fatto anche in Serie A. Non ho problemi a giocare in fascia a centrocampo, l’importante è adattarsi con i compagni. Nella mia carriera sono partito dal basso, ho fatto la scalata dalla C2 alla Serie A”.

Sul prestito con riscatto obbligatorio in caso di promozione: “Per me è l’opportunità della vita. Sono qui per dare tutto, per andare in Serie A e restarci con il Verona.”

Sulla sconfitta di Padova: “È stata una brutta partita, loro avevano molta motivazione ed erano cambiati molto. La cosa bella del calcio è che si può dimostrare subito dalla partita dopo, da lunedì con il Cosenza”.

Il gol col Carpi che aveva freddato il Bentegodi: “Spero di rifarmi con tutto il cuore, purtroppo giocavo con la squadra avversaria. Vorrei essere decisivo e vincere perché la città se lo merita. Giocare in una squadra blasonata come Verona è un motivo di orgoglio”. J. M. B.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy