Fascetti: “Verona, ora ci si guardi negli occhi”

Fascetti: “Verona, ora ci si guardi negli occhi”

L’ex allenatore: “Pecchia non ha tutte le colpe, ma è in una piazza esigente”

Eugenio Fascetti, allenatore promosso in Serie A con il Verona nel 1990-91, parla, intervistato da “La Gazzetta dello Sport”, della situazione dell’Hellas.

Dice Fascetti: “Cosa farei in questo momento? Chiuderei la porta dello spogliatoio e guarderei i giocatori negli occhi. Certe partite, come quella con lo Spezia, sono indecifrabili. Pecchia ha delle responsabilità, ma le colpe non sono mai soltanto di uno, anche se è facile far credere che sia così”.

Prosegue l’ex tecnico: “Consigli a Pecchia? Di tapparsi le orecchie, di fregarsene delle critiche e di andare avanti. Sappia lui per primo, però, che tocca a lui tenere il comando e non farselo sfuggire. Si trova in una piazza esigente. L’ho vissuta e so bene che se le cose non funzionano non te le mandano a dire”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy