Pagelle Verona: Terminator Pazzini, Luppi inesauribile

Pagelle Verona: Terminator Pazzini, Luppi inesauribile

Pisano e Zuculini, assist preziosi. Fossati cervello, Nicolas gran parata

NICOLAS 6,5

Compie un intervento spettacolare per togliere dalla probabile destinazione dell’incrocio un tiro di Perico. Il risultato, in quel momento, è già sul 2-0. La sua parata evita un finale rovente.

PISANO 6,5

Scodella l’assist cesellato per il gol di Pazzini che dà il via alla vittoria gialloblù. Qualche tocco incerto, ma offre una garanzia di combattività sulla fascia destra.

CARACCIOLO 6,5

Rientra lui e la difesa acquista una maggiore sicurezza. Puntuale in alcune chiusure, dirige la veemenza di Boldor e tiene il timone dietro.

BOLDOR 6

Usa metodi vecchio stampo per tenere lontane le insidie dall’area del Verona: spazza senza badare alla forma. L’irruenza lo espone a qualche rischio.

SOUPRAYEN 6

Controlla il binario di sinistra con accortezza, limitando la fase di spinta. Deve contenere Improta, che è motorino che non si ferma, e non incappa in guai.

FOSSATI 6,5

Il ritorno del suo “cervello” era necessario per dare una logica al Verona. A Latina la sua assenza ha contribuito in modo evidente alla figura modesta dell’Hellas. Alleggerito da compiti di interdizione, governa il gioco con intelligenza.

B. ZUCULINI 6

Mediano d’altri tempi, nello stile alla Nereo Rocco da “gamba o balon”, incassa la seconda ammonizione in meno di due partite con l’Hellas. Ha il merito di offrire a Luppi l’appoggio per il 2-0.

ROMULO 6

Tanto veloce nel dettare il ribaltamento di fronte, quanto troppo egoista nella gestione di alcuni palloni. Non sono sporadici i contropiede del Verona che si smorzano perché lui si incaponisce in dribbling. Occorre più concretezza.

BESSA 6,5

Inizia cercando con fatica la posizione. Corre molto a vuoto, ma quando riesce a capire dove collocarsi dai suoi piedi sono scintille. Lancia Pisano nell’azione del vantaggio dell’Hellas, smista palloni mai banali, supporta Pazzini.

LUPPI 7

Fondamentale per l’apporto tattico che assicura: va avanti e corre all’indietro, un trenino che non rallenta e che permette al Verona di non andare mai in apnea. Fissa il risultato accarezzando il pallone con finezza. Inesauribile.

PAZZINI 7

Il Terminator dell’Hellas: fanno 17 in campionato, e l’ultima gemma è un pezzo tratto dal repertorio di un sensazionale centravanti, qual è lui. Taglio sul primo palo, girata aerea potente, gol, giù il cappello. Spiana la strada al successo del Verona.

 

ZACCAGNI 6

Entra e dà la dovuta sostanza in mediana.

GOMEZ ng

TROIANIELLO ng

 

PECCHIA 6,5

Sceglie di partire con il 4-2-3-1 e la scelta viene premiata. Passa al 4-3-3 nel secondo tempo, quando il risultato è già fissato. Abile la conduzione tattica della partita, pur tra qualche rischio.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy