Pagelle Verona, stra-Pazzo, Souprayen come Beep-Beep

Pagelle Verona, stra-Pazzo, Souprayen come Beep-Beep

Valoti è classe pura. Maresca in cattedra, Bessa che libidine

NICOLAS 6

Il suo compito? Seguire i palloni che la Ternana, spazzata via dall’uragano Verona, cerca di fargli arrivare contro. Con la partita ancora in parità mantiene alta l’attenzione. Preciso in uscita.

PISANO 6

Non spinge come in altre circostanze, si concentra sulla fase di copertura, che esegue con ordine,  nulla concedendo ai tentativi avversari.

BIANCHETTI 6,5

Non manca di effettuare delle chiusure di grande eleganza. Cresce quanto a confidenza, si prende delle responsabilità quando c’è da costruire. Rigenerato? Di certo, a Verona, così non si era mai visto.

CARACCIOLO 6

Va per le spicce: quando c’è da buttar su palla per evitare equivoci non ha bisogno di riflettere. Molto mestiere.

SOUPRAYEN 7,5

Imprendibile. Non lo fermano neppure con i botti. Quelli li fa lui, una sorta di Beep-Beep che fa uscire di testa Roadrunner. Un rullo.

FOSSATI 6

Mezzo punto detratto perché il cartellino giallo che prende a fine primo tempo per proteste, col Verona avanti per 3-0, è gratuito. Quanto alla prestazione in sé, è il solito architetto di gioco. Con Maresca al fianco le sue qualità paiono moltiplicarsi.

MARESCA 6,5

Professorale nel dettare i tempi della manovra. La sua caratura la racconta una carriera in cui non di rado ha frequentato i salotti buoni del calcio internazionale. Espulso senza colpa apparente.

BESSA 7

Una libidine vederlo giocare. La Ternana non riesce a capire come fermarne l’estro. Abbina alla finezza tecnica l’intelligenza tattica. Brasiliano per i piedi, europeo per la dedizione al collettivo.

SILIGARDI 6,5

Infila la stoccata che piega le ginocchia alla Ternana: da una mazzata così non si riprende nemmeno un toro. Al posto giusto al momento giusto.

PAZZINI 7,5

Micidiale dal dischetto, la sua presenza è un babau per le difese altrui. Provano a mettergli il morso, ma il Pazzo non è tipo da adeguarsi: ne fa altri due, e sono sei in campionato in quattro partite. Media imponente.

VALOTI 7

Splendido talento, questo ragazzo che Pecchia e Fusco hanno deciso di non cedere. Hanno avuto più che ragione, data la natura delle prestazioni che garantisce. Uomo in più.

 

TROIANIELLO 6

Sprazzi gradevoli.

FARES 6

Tanta voglia di  fare.

GANZ ng

 

PECCHIA 8

Quattro vittorie di fila per far prendere il volo al Verona. Ci riesce con il gioco e con la forza delle idee. Sempre propositivo, il suo Hellas, e da due turni ermetico in difesa. Sul piano dell’assetto è un Hellas che non si cristallizza nell’impostazione, ma che cambia secondo le esigenze. Questo è calcio, signori.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy