Pecchia: “A Frosinone con convinzione, coraggio e intraprendenza”

Pecchia: “A Frosinone con convinzione, coraggio e intraprendenza”

Il tecnico: “Bianchetti punito come Bonucci? No, è solo una valutazione del momento”

di Redazione Hellas1903

Fabio Pecchia, allenatore del Verona, ha parlato alla stampa in vista della gara contro il Frosinone.

“Ci aspetta un bella partita. Il Frosinone è una squadra molto fisica, che nell’ultimo periodo ha sviluppato un nuovo modo di giocare. Troveremo un ambiente molto carico e stimolante.”

Gara decisiva? “Sicuramente impegnativa, ma manca ancora tanto alla fine del campionato.”

Sulle poche vittorie in trasferta: “Dobbiamo riportare l’atteggiamento che esprimiamo al Bentegodi anche fuori casa. Contro la Spal ho avuto segnali postivi, li abbiamo costretti a difendersi. Bisogna avere convinzione, coraggio e intraprendenza.”

Sulle due punte: “Non le ho mai proposte dall’inizio, ma le abbiamo usate a gara in corso. Non è un problema cambiare, la squadra deve mantenere lo stesso atteggiamento, la stessa filosofia di gioco.”

Sui possibili recuperi: “I “mascherati” (Romulo e Fossati, ndr) dovrebbero esserci, per gli altri vedremo.”

Sui giovani: “I nostri ragazzi hanno risposto alla grande in questo momento delicato. Fares, Zaccagni, Boldor, Cappelluzzo… Ho visto cose positive e mi pareva giusto sottolinearlo.”

Bianchetti come Bonucci in tribuna? “No, la sua non è un’esclusione punitiva. Sta facendo bene, è solo una valutazione del momento.”

Troianiello dall’inizio? “Gennaro ha bisogno di spazio per esprimere la sue caratteristiche. Può rendere di più subentrando a gara in corso.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy