Rabbia Pecchia: “Difendo i miei giocatori, domani voglio personalità”

Rabbia Pecchia: “Difendo i miei giocatori, domani voglio personalità”

Il tecnico gialloblù: “Male con la Fiorentina, ma ci si vergogna per altre cose”

Fabio Pecchia, allenatore del Verona, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara con la Roma.

“Abbiamo preparato la partita contro una squadra forte. È una gara stimolante, andiamo là e ce la giochiamo.”

Sul possibile turnover della Roma: “Cambia poco perchè la loro rosa è competitiva. Faranno dei cambi, ma la loro idea non cambia. Dalla mia squadra voglio grande personalità per fare risultato all’Olimpico.”

Una vergogna con la Fiorentina? “No, la vergogna c’è quando si ruba, quando si fa qualcosa di sporco. Questa brutta prestazione è indifendibile, è stato buttato via il lavoro di una settimana, ma non bisogna vergognarsi se si ha lavorato duramente ogni giorno.”

Continua il tecnico: “L’obiettivo del Verona è la salvezza e questa si conquista solo alla fine del campionato, a piccoli passi. Nella mia carriera ho vissuto in squadre in cui la pressione si toccava con mano. La mia squadra, giovane, ha bisogno di altro. La passata stagione sono stato oggetto di un critica feroce, ma io non cerco consenso, cerco di vincere. Il mio tempo lo utilizzo per far crescere la mia squadra, che difendo contro tutti. Con gli errori si cresce, i ragazzi si sono resi conto che con queste prestazioni non si fa risultato in Serie A.”

Sulla mentalità del Verona: “L’anno scorso abbiamo ribaltato partite date per perse con la nostra idea di gioco. Le scelte che faccio per la partita, le faccio in base alla condizione di tutta la squadra, per vincere. Mi dispiace perchè la prestazione con la Fiorentina è stata proprio brutta, ma possiamo trarne molti spunti per crescere.”

 

J.M.B.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy