VERONA – NAPOLI: NUMERI A CONFRONTO

VERONA – NAPOLI: NUMERI A CONFRONTO

Nessuna buona notizia dai dati

Non serve certo sforzarsi tanto per capire che i numeri in vista di domenica sono tutti a favore del Napoli di Sarri. Basta guardare la classifica: Napoli al quarto posto a due punti dalla coppia di testa, Fiorentina e Inter, Verona nel buio profondo dell’ultima posizione a braccetto con il neopromosso Carpi e a sei punti dalla zona salvezza.

E quel che fa più paura forse sono i dati impetuosi dell’attacco dei partenopei. Là davanti hanno fatto 22 gol (come sempre ricordiamo che il Verona ha il peggior attacco del campionato con 8 reti), validi per il terzo miglior attacco del campionato. Mancano Gabbiadini e Mertens, Higuain non è al meglio, buone notizie? Vedete voi, a Sarri rimangono un certo Insigne e Callejon. Anche perché se di fronte gli metti la terza peggior difesa della Serie A (19 reti subite in 12 giornate) che ogni tanto si dimentica di questo, ogni tanto di quello in mezzo all’area e qualche volta apre autostrade alle avversarie, beh difficile pensare che ci sia qualche buona novella nell’aria.

Ma c’è anche il Verona. E il suo reparto offensivo. O almeno, quel che ne rimane. Ebbene, Luca Toni potrebbe essere in campo. Ma quello dei gialloblù rimane il peggior attacco del campionato con i suoi otto palloni finiti in rete. E dovrà cercare di trovare dei varchi nella seconda miglior retrovia della serie A con otto gol subiti fino a questo momento.

Insomma, i numeri non posso che essere sfavorevoli al Verona, Verona però che ha dalla sua il cuore dei tifosi e la voglia di riscatto. Tutti lo dicono: per il Napoli non sarà semplice. Bisognerà dimostrarlo.

Anna Fabrello

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy