La Gazzetta boccia il mercato del Verona con un secco 5

La Gazzetta boccia il mercato del Verona con un secco 5

Giudizio quasi spietato della Rosea sulle operazioni dell’Hellas: “Il Verona non convince”

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi

In fondo alla classifica con un secco 5. Pazienza se la classifica che conta dica settimo posto (per carità, vale quel che vale, ovvero molto poco, all’inizio, ma buttala via!). La Gazzetta dello Sport odierna, nel pagellone del calciomercato curato da Carlo Laudisa, schiaffa il Verona all’ultimo posto con un secco 5.

“Tra le neo promosse il Verona ha giocato al risparmio, e non è un bel segnale” il commento dell’autore del pezzo. Che forse non sa, come riporta un sunto del giornale su cui scrive, alla pagina successiva, che l’Hellas di Setti ha sganciato, per questo mercato, 15,5 milioni (introitandone 7,3 con un passivo di -8,2). Una sorta di rivoluzione economica per la quale il patron di Carpi forse oggi avrà un febbrone gigante.

Ciò detto, ora sta ai giocatori mostrare che la qualità non sempre corrisponde al valore di mercato. Noi, onestamente, non bocciamo il mercato dell’Hellas, (a cui personalmente assegno un buon 6,5 sulla fiducia). Buona regola sarebbe prima sapere quanto una società possa spendere e poi verificare la spesa effettuata, prima di emettere un giudizio.

Intanto ci teniamo l’1 a 1 in dieci col Bologna (che ha speso 64,8 milioni) e lo 0 a 1 di Lecce. E invitiamo i ragazzi dell’Hellas a un motto d’orgoglio che duri tutta la stagione per mostrare che valgono decisamente più del prezzo che il mercato stabilisce per loro. Sarà dura salvarsi? Sì, ma si può farcela.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy