Quando Setti disse: “Vorrei Balotelli al Verona”

Quando Setti disse: “Vorrei Balotelli al Verona”

Sono passati sei anni da allora, il presidente dell’Hellas ci prova sul serio

di Redazione Hellas1903

Il Verona stava per debuttare nel campionato di Serie A 2013-2014, l’avrebbe fatto con il Milan, in cui giocava Mario Balotelli.

Fu una grande partita, vinta dall’Hellas per 2-1 con Luca Toni a siglare la doppietta che rovesciò il gol iniziale di Andrea Poli.

Nei giorni precedenti, si alzò il polverone di una polemica per le parole usate da Balotelli sul pubblico di Verona: “Proverò a segnare con tutta la mia forza e dopo averlo fatto dirò qualcosa io”, disse a “Sports Illustrated”, rivista Usa che descrisse i tifosi gialloblù come fra i più razzisti in Italia.

Se sul campo i sostenitori del Verona si presero gioco in modo spiritoso di Balotelli, intonando il coro “Mario! Mario!” a ogni suo tocco di palla, prima, a parlare, fu Maurizio Setti che, intervistato da “La Gazzetta dello Sport”, rispose a una domanda sull’attaccante così: “Per me Balotelli è un ragazzo di 23 anni e, come tutti i ventenni, se gli tocchi certe corde reagisce in un certo modo. Se l’avessi qui davanti a me, gli direi: ‘Gioca la tua partita al meglio delle tue energie e delle tue qualità, non curarti di altro’. Balotelli vorrei averlo al Verona”.

A distanza di sei anni, quell’ambizione di Setti potrebbe sorprendentemente diventare realtà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy