L’avversario, l’Atalanta di Gasperini

L’avversario, l’Atalanta di Gasperini

Il tecnico Juric affronta il suo maestro e il miglior attacco della Serie A

di Jacopo Michele Bellomi, @jjbellomi

Il Verona sarà ospite dell’Atalanta, nel nuovo Gewiss Stadium, per il quindicesimo turno di Serie A. La partita è in programma sabato alle ore 15 e metterà il tecnico Juric di fronte al suo maestro Gasperini.

COME ARRIVA – I nerazzurri sono usciti da un mese di novembre impegnativo che li ha visti vincere all’inizio, contro il Cagliari, e alla fine, in casa del Brescia. In mezzo spazio al pareggio con la Sampdoria e alla sconfitta contro la Juventus, senza parlare dell’1-1 con il Manchester City e della recente vittoria sulla Dinamo Zagabria in Champions League. In totale, 7 punti su 12 negli ultimi 30 giorni di Serie A.

CLASSIFICA – L’Atalanta, dopo 14 gare di campionato, ha 25 punti ed è sesta in classifica, a 3 punti dalla Roma, quinta, e con 5 lunghezze di vantaggio sul Napoli, settimo. I nerazzurri sono la squadra che detiene il migliore attacco, con 34 reti realizzate, ma sono anche il club della parte sinistra della classifica che ha subito più gol (21).

MERCATO – Pochi movimenti per l’Atalanta che è riuscita a mantenere i suoi migliori giocatori avendo conquistato l’accesso alla Champions League. Sportiello è arrivato in prestito dal Frosinone per fare il secondo portiere. Kjaer e Arana, centrale e terzino, presi in prestito dal Siviglia, sono andati a rinforzare la difesa. A centrocampo è stato preso Pasalic, in prestito dal Chelsea, e Malinovski dal Genk, per cui sono stati sborsati circa 14 milioni. In attacco è arrivato Muriel dal Siviglia, per una cifra superiore ai 15 milioni.

PROBABILE FORMAZIONEZapata è in forte dubbio per la partita con il Verona: l’attaccante colombiano è tornato ad allenarsi ma, visto l’importante impegno europeo della prossima settimana, Gasperini sembra intenzionato a non rischiarlo. In difesa spazio a Djimsiti, che sembra superare Masiello per questa gara, così come Gosens parte preferito a Casagne per il ruolo di laterale sinistro. Muriel, in attacco, ha buone possibilità di essere il titolare, se questo non fosse, Ilicic andrebbe a giocare falso nove e Pasalic prenderebbe il suo posto sulla trequarti.

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palominio, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Ilicic, Gomez; Muriel.

PRECEDENTI – La stagione 2017/18 ha visto l’Atalanta uscire vincitrice dai due incontri, entrambi terminati con un risultato pesante ai danni del Verona. Il match di andata era stato vinto 3-0 dai bergamaschi (gol di Freuler, Ilicic e Kurtic), il ritorno al Bentegodi finì 0-5 (in rete Cristante, Gomez e Ilicic con una tripletta).

EX VERONA – L’unico calciatore con un passato gialloblù è Pierluigi Gollini. Il portiere, arrivato a Verona nel 2014 dopo l’esperienza al Manchester United, ha disputato la prima stagione tra Primavera e Prima Squadra. In seguito, ha giocato da titolare nella stagione 2015/16, in Serie A. Al termine del campionato, con il Verona retrocesso, viene ceduto agli inglesi dell’Aston Villa, i quali dopo mezza stagione lo girano in prestito all’Atalanta che eserciterà il diritto di riscatto per 4,5 milioni. In totale, Gollini ha indossato la maglia del Verona 29 volte in campionato e 1 in Coppa Italia.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy