“A che te dào!” Frasi e personaggi del mito. I vostri ricordi di Roberto Puliero

“A che te dào!” Frasi e personaggi del mito. I vostri ricordi di Roberto Puliero

Sulla pagina Facebook di hellas1903.it il ricordo dei tifosi gialloblù

di Redazione Hellas1903

Sono innumerevoli le frasi e i personaggi creati da Roberto Puliero e amatissimi dai veronesi e dai tifosi del Verona. Dalle espressioni tipiche in radiocronaca “Chi crede nei miracoli può ancora sperare”, “Gridiamo alto il nostro alè Verona”, “Momento di grandissima emozione”, “Stringiamoci attorno ai nostri ragazzi”, “Là c’è la giustizia”, “Inciampa sulle primule”, “Alè viva il parroco”, “Momenti di broccaggine”, e chi più ne ha ne metta, fino alla creazione di personaggi televisivi che traendo spunto dal tifo per l’Hellas arrivavano fino alla satira politica, con, inoltre, le tante canzoni ironiche da Puliero scritte e cantate.

Elvis Ciurla col suo “A che te dao”, Gennaro Caputon, Gedeone tifoso di Bovolone, Gustavo La Pearà tifoso della Brà, Don Bortolon parroco di Cavaion, fino all’assessore Garonzi e il suo “Palassetto”, al marito del sindaco Michela Sironi, Toni Gigiotto reduce del ’68, le caricature dei presidenti Pastorello, Arvedi, Martinelli, Setti e tanti altri.

Poi ci sono i ricordi personali, di quando lo si incontrava per strada o dopo qualche suo spettacolo.
Sulla pagina Facebook di hellas1903 raccogliamo i vostri ricordi del mitico Roberto, che oggi ci ha purtroppo lasciato ma che continuerà a vivere nello spirito di Verona e del Verona.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy