Bandoni: “Caso tifosi Hellas a Napoli, una grande ingiustizia”

Bandoni: “Caso tifosi Hellas a Napoli, una grande ingiustizia”

L’ex portiere, protagonista della “Pedalata dell’amicizia”: “Episodi così fanno arrabbiare la gente”

di Redazione Hellas1903

Claudio Bandoni, veronese d’azione, ex portiere del Napoli, ha raggiunto il capoluogo campano in bicicletta, partendo dal Bentegodi il 5 ottobre, per lanciare un messaggio di pace tra le tifoserie, attraverso quella che è stata chiamata “Pedalata dell’amicizia”.

Bandoni era al San Paolo sabato (è stato premiato all’intervallo per il suo passato con gli azzurri). Sulla vicenda dei tifosi dell’Hellas entrati solamente nel secondo tempo, intervistato dal “Corriere di Verona” oggi in edicola, dice: “Mi pare ingiusto che gente appassionata, al seguito dei colori che ama, venga penalizzata in una maniera simile. Ovviamente non si può neanche pensare che sia qualcosa di inevitabile, sarebbe un fatto demoralizzante. A non cambiare, la si guardi come si vuole, è la sostanza delle cose: che i tifosi hanno subito un danno. Tanto si fa per cercare di alleggerire determinate tensioni, dopo succedono episodi spiacevoli come quello di sabato e ci si arrabbia, com’è naturale che sia per chi ci ha messo del denaro, senza voler sottolineare che non si è potuto dare alla squadra il pieno supporto che ti ha portato a fare un viaggio così lungo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy