Calcagno: “Il calcio dovrà abituarsi a convivere con il virus”

Il vicepresidente dell’AIC: “Oggi non abbiamo certezze, servirà affidarsi al protocollo”

di Redazione Hellas1903

“La domanda è: il nostro mondo può convivere con il virus? Di certo ci dovremo abituare e adesso dobbiamo affidarci ai protocolli. Ad oggi non abbiamo certezze, gli atleti hanno necessità di riprendere gli allenamenti non solo in prospettiva campionato ma anche per il mantenimento della forma. Non si può mettere a rischio la salute, ma non ripartire può creare danni al sistema e ai calciatori che vivono in serie minori. Stiamo cercando di creare un fondo solidaristico che possa garantire i soggetti più deboli”.

L’ha detto, parlando ai microfoni di Radio Sportiva, Umberto Calcagno, vicepresidente dell’Assocalciatori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy