Castellacci: “Partite alle 16.30? Orario da evitare”

Il presidente dei medici del calcio: “Clima difficile da sopportare”

di Redazione Hellas1903

“Sedici e trenta? È difficile giocare a quell’ora perché in estate fa molto caldo. Mi ricordo il mondiale in Brasile, giocammo con un tasso di umidità del 90% all’una del pomeriggio. Sono climi difficili da sopportare. È un orario che avrei evitato puntando su altre fasce orarie”.

Queste le parole di Enrico Castellacci, presidente dei medici del calcio e già responsabile sanitario della Nazionale, intervistato da Radio Kiss Kiss.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy