Come va a finire il campionato? La Figc studia tre possibilità

Come va a finire il campionato? La Figc studia tre possibilità

La federazione prende tempo e intanto pensa alle ipotesi per dare un senso al torneo

di Redazione Hellas1903

Non si è deciso dunque nulla nel consiglio federale dell Figc di oggi e ne è stato convocato un nuovo il 23 marzo quando, a seconda dell’evoluzione dell’emergenza sanitaria, si guarderà se, come e quando recuperare le due prossime giornate di campionato.

Come riporta gazzetta.it ci sono varie ipotesi: l’obiettivo prioritario è quello di provare a concludere il campionato, al momento le due date ipotizzate sono quella del 20 maggio e quella del 31 maggio, con lo slittamento della fine del torneo.

Ma nel caso non si riuscisse a concludere il campionato queste, ad oggi sono le possibilità su cui i vertici del calcio ragionano. La prima è l’assegnazione dello scudetto tramite playoff, e playout per la retrocessione in B. La seconda: cristallizzazione della classifica e assegnazione del titolo in base alla classifica attuale. La terza: non assegnazione dello scudetto e comunicazione alla Uefa delle società qualificate per le coppe europee.

Sembra in ogni caso esclusa l’ipotesi che si possa portare a termine la Coppa Italia entro il mese di maggio, con la conseguente disputa di una final four in estate.

“L’Auspicio è che si possa in tempi rapidi riprendere il campionato, se dopo il 3 aprile è possibile, sono state fissate alcune finestre entro le quali sono state definite le date del recupero, facendo ricorso allo slittamento del calendario – spiega Gravina –. Abbiamo affrontato anche l’ipotesi più negativa, ossia se ci possa essere un blocco o una interruzione del campionato, e ci sono diverse ipotesi. Il prossimo consiglio federale adotterà un principio, che non è stato mai previsto nelle nostre norme, ed è un principio che si potrà ispirare o ad una non assegnazione, che sarebbe atto di grande di mortificazione, o all’assegnazione tenendo conto delle posizioni già consolidate in quel momento, o una formula che mi sono permesso di lanciare, che è quella dell’introduzione dei play-off e play-out, tenuto conto che abbiamo l’esigenza di comunicare al di là l’assegnazione dello scudetto che può avvenire attraverso questo processo delle prime quattro classificate in termini di play-off o delle ultime quattro per i play-out, dare alla Federazione la possibilità di indicare le squadre che anno diritto a partecipare alle competizioni internazionali, la Champions e l’Europa League”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy