gazzanet

Diritti tv, 35.3 milioni per l’Hellas: è tredicesimo in A

Diritti tv, 35.3 milioni per l’Hellas: è tredicesimo in A

Tra i parametri pesano anche presenze allo stadio, storia e piazzamento in questo campionato

Redazione Hellas1903

Il Verona può arrivare a incassare, al termine della stagione, almeno 35.3 milioni di euro dai diritti televisivi.

Come riporta il sito specializzato www.calcioefinanza.it, sulla base della ripartizione dei 940 milioni totali pagati alla Serie A, l'Hellas, al momento è tredicesimo tra i club che partecipano al campionato in corso.

Questi i criteri, riferisce nel dettaglio sempre lo stesso portale web, con cui vengono calcolati gli introiti.

  • una quota pari al 50% è ripartita in misura identica tra tutte le società partecipanti al campionato di Serie A (circa 470 milioni);
  • una quota pari al 15% sulla base della classifica e dei punti conseguiti nell’ultimo campionato (circa 140 milioni);
  • una quota pari al 10%, sulla base dei risultati conseguiti negli ultimi cinque campionati (circa 94 milioni);
  • una quota pari al 5%, sulla base della graduatoria formata tenendo conto dei risultati sportivi conseguiti a livello nazionale e internazionale dalla Stagione Sportiva 1946/47 alla sesta antecedente a quella di riferimento (circa 47 milioni). Questi risultati danno vita a una classifica che vede prima la Juventus, secondo il Milan e terza l’Inter e in base a queste posizioni vengono distruibiti i ricavi da diritti tv;
  • una quota pari all’8%, sulla base dell’audience televisiva certificata da Auditel (circa 75 milioni);
  • una quota pari al 12%, sulla base degli spettatori paganti che hanno acquistato il titolo di accesso per assistere alle gare casalinghe disputate negli ultimi tre campionati (circa 113 milioni): le cifre degli spettatori in questo caso sono riferite al triennio 2017/18, 2018/19 e 2019/20 come deciso dai club della Lega Serie A.
  • Il Verona segue Inter, Milan, Juventus, Napoli, Roma, Lazio, Atalanta, Fiorentina, Bologna, Torino, Sampdoria e Sassuolo.

    Essendo uno dei parametri di riferimento per la ripartizione il piazzamento in questo campionato, l'Hellas può migliorare la quota attuale, pari a 5.7 milioni, oppure calare, dovesse perdere posizioni, con un differenziale di 700mila euro in più in caso di nono posto (il Verona è decimo) o di 900mila in meno con l'undicesimo.

    tutte le notizie di