DUE ESPULSI E DI NATALE, IL VERONA CADE CON L’UDINESE

di Redazione Hellas1903

I proclami di Mandorlini inneggianti alla vittoria e alla risalita in classifica cadono nel vuoto.
L'Udinese vince 1 a 0, segna Di Natale. Il Verona, che finisce in nove uomini (rosso per Sala e Marquez) non riesce a sfondare, è lento e impreciso e solo il finale regala emozioni con l'Udinese che spara a salve senza chiudere la gara e i gialloblù che provano a raddrizzarla, annaspando troppo e sbagliando altrettanto.

4-3-3 classico con in porta Benussi, dietro Sala, Marquez, Moras e Pisano, in mezzo ci sono Obbadi Tachsidis e Greco, in avanti Lopez, Toni e Jankovic recuperato all'ultimo.

Out per squalifica Valoti e Rodriguez, ancora in infermeria Rafael, Hallfredsson, Gomez e Ionita.

Di Natale è in panchina, in avanti l'Udinese gioca con Thereau e Perica  e Kone a supporto.

Gol annullato a Thereau al minuto 8, l'inzuccata è buona ma c'è fuorigioco.

Gli ospiti fanno possesso palla con gli attaccanti che si muovono molto creando insidie, il Verona difende e riparte.

14': una bordata di Tachtsidis si stampa sulla traversa.

18', Kone si tuffa di testa, la palla è deviata in corner.

Jankovic al 25' sfiora la traversa con un buon tiro a giro dal limite, Lopez è meno preciso due miniti dopo.

Le squadre giocano in pochi metri cercando il varco, ma le difese sono attente.

Brivido per Benussi al 29' quando Kone svetta e fa girare il pallone vicino al palo, l'Udinese prova a sfondare sulle fasce. Toni invoca palloni e si spolmona da par suo faticano a servirlo Jankovic e Lopez.

Da un mischione al 38' quasi Luca ne approfitta, ma la palla buona ancora non arriva.
Marquez anticipa Kone al 43', il bianconero si sarebbe trovato solo davanti a Benussi.
Al 45' Obbadi illumina Lopez che calcia sull'esterno della rete, si va al riposo sullo 0 a 0.
Ripresa: al 4' Thereau si fa tutto il campo entra in area, Benussi è miracoloso nel respingere il tiro a botta sicura.

Toni e Lopez insidiano la porta avversaria, il Verona si accende con Sala che si sgancia finalmente dal fondo.
Stramaccioni vede il pericolo e fa entrare Di Natale per Perica.
Al 15' Cervellera estrae il rosso per un intervento da tergo di Sala, eccessivo il provvedimento.

Poi il fattaccio, al 17' la linea difensiva fa acqua e Di Natale anticipa tutti su cross dalla destra: 1 a 0. Saviola torna a scaldarsi,  mentre entra Agostini per Lopez. I gialloblù in dieci, si sbilanciano in avanti e rischiano in contropiede. Giallo per Bubnjic al 20' per fermare Toni.
Il Verona ci mette il cuore, Thereau centra un palo e poi grazia Benussi in altre due occasioni, poi entra Saviola per Obbadi. È dura ma l'Udinese non la chiude sprecando in contropiede e si lotta. Karnezis esce a valanga su Jankovic e salva, Pisano rattoppa. Entra Saviola, poi Marquez si fa espellere per un fallo in gioco pericoloso con successive proteste, Cervellera è implacabile. Fernandinho ha l'ultima occasione nel recupero ma spara in curva.

Ora c'è un derby da preparare, ma coi clivensi l'intensità dovrà essere ben altra perché oggi i segnali erano quelli di una pancia già piena dopo la matematica salvezza ottenuta a Genova.

ANDREA SPIAZZI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy