Il Borini social che si racconta dalla quarantena: “Il virus fa paura, bisogna stare a casa!”

Il Borini social che si racconta dalla quarantena: “Il virus fa paura, bisogna stare a casa!”

L’attaccante risponde a molte domande dei suoi follower su Instagram

di Redazione Hellas1903

Come tutto il Verona, avendo giocato domenica scorsa con la Sampdoria nella quale sono risultati positivi al Coronavirus vari giocatori (Gabbiadini, Colley, Ekdal, Lagumina e Thorsby e Depaoli oltre al dott. Baldari) si trova in quarantena fino al 22 marzoFabio Borini, In un “Ask me a question” di una Storia Instagram Fabio Borini risponde a molte domande dei suoi follower, anche inglesi, che riguardano l’emergenza Coronavirus, il suo stato di salute, la famiglia e naturalmente il calcio. Ecco una selezione del botta e risposta tra l’attaccante del Verona e i suoi fan.

Come state?

Tutto bene qui, grazie. Anche Erin e Stella stanno bene

Sei tornato dall’infortunio?

Torno presto!

Cosa pensi riguardo a come il Regno Unito sta affrontando il Coronavirus?

Onestamente non in un buon modo. Conosci il pericolo e stai a casa! Da prendere seriamente

Rimani a Verona anche il prossimo anno vero?

Prima cerchiamo di finire il campionato!

Com’è stato il periodo al Milan?

Positivo, anche se a volte incomprensibile

Ti fa paura il virus?

Adesso un po’ sì

Come ti trovi all’Hellas?

Molto bene! Grandissima famiglia!

In famiglia come state vivendo questa situazione?

Diversamente, io sono a Verona, Erin e Stella a Liverpool! Spero di vederle presto

Hai qualche rimpianto?

Avendo sempre dato il massimo direi di no!

In che posizione ti piace giocare di più?

Dove ho giocato le ultime partite è ideale! Attivo, lavoratore e attaccante!

Come va questo periodo di quarantena?

Cerco di tenermi impegnato! Riesco anche ad allenarmi per recuperare dall’infortunio

Film preferito?

Tanti e forse troppi… Armageddon, Il sapore della vittoria, Sette anime, The blind side e tutta la serie della Marvel.

In che lingua parlate in casa?

Novanta per cento delle volte in inglese, mi viene più naturale

Liverpool o Chelsea?

Al Chelsea sono diventato un uomo, al Liverpool ho conosciuto Erin!

Il tuo gol più bello?

In semifinale Under 21 contro l’Olanda e Wembley

Se non fossi diventato calciatore che mestiere avresti fatto oggi?

Piano piano sto studiando per diventare un architetto! Magari un giorno…

Consigli di restare a casa?

Assolutamente sì!!!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy