Il Verona perde con la Sampdoria, 2 a 1 a Marassi firmato Quagliarella

Il Verona perde con la Sampdoria, 2 a 1 a Marassi firmato Quagliarella

Hellas stavolta rimontato, a nulla vale il vantaggio di zaccagni nel primo tempo

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi

Ha più voglia la Sampdoria di salvarsi che l’Hellas di pensare all’Europa. Il Verona torna da Genova sconfitto (non perdeva da nove partite) dopo una gara giocata a buoni livelli solo nel primo tempo. Meglio la Samp nella ripresa, con Quagliarella che ribalta il gol di Zaccagni prima con una staffilata dal limite poi su rigore. L’Hellas non è stato capace di andare in doppio vantaggio quando ne ha avuta l’occasione e torna a casa con le pive nel sacco nella domenica delirante in cui il calcio sembra fermarsi, poi no. E ora vedremo, perchè questa potrebbe essere l’ultima gara prima della sospensione del campionato. 

FORMAZIONI

Pesanti assenze per il Verona: squalificato Veloso, infortunati Faraoni e Borini. In difesa, inoltre, non c’è Kumbulla, al suo posto Dawidowicz con Rrahmani e Gunter. A centrocampo Adjapong sostituisce Faraoni sulla destra, in mezzo ci sono Amrabat e Pessina, sulla sinistra Lazovic. In avanti Di Carmine, con Verre e Zaccagni a supporto.

Ranieri schiera il 4-4-2: Audero – Bereszynski, Tonelli, Yoshida, Augello – Depaoli, Ekdal, Vieira, Jankto – Quagliarella, Gabbiadini.

Si gioca a porte chiuse, arbitra Valeri.

In una splendida giornata di sole che contrasta col clima surreale dello stadio vuoto e di una giornata che potrebbe essere l’ultima di A prima della sospensione del campionato, il Verona strappa

PRIMO TEMPO, IL VERONA COMANDA E PASSA

Buon avvio dei gialloblù, la squadra è compatta e le linee sono alte. Le grida di Juric e quelle di Ranieri rimbombano nel Ferraris desolato.

E’ il 12′ quando il Verona va vicinissimo al gol. Lazovic crossa dalla sinistra e trova Di Carmine piazzato, la girata di testa da due passi dell’attaccante è centrale e Audero si oppone. Un minuto dopo Gabbiadini calcia da fuori e Silvestri blocca.

L’Hellas aggredisce a centrocampo, la Samp fatica. Gunter sale nelle palle da fermo, Pessina smista, Amrabat, al solito, corre per tre. I blucerchiati sono costretti a difesa e contropiede.

AUDERO, MIRACOLO SU AMRABAT!

Al 31′ Amrabat si avvicina al limite e trova la palla. Il tiro, potente, indirizzato sul palo alla destra di Audero. Il portiere si supera con riflesso felino e aprendo la mano destra salva la porta

ZACCAGNI! VERONA IN VANTAGGIO

Un minuto dopo il Verona passa con merito. Il solito straordinario Lazovic piazza un cross dalla sinistra sul secondo palo dove Augello va a vuoto su Zaccagni, abilissimo a inserirsi e col piatto destro a infilare in rete.

Vieira prende un giallo placcando Adjapong che parte in contropiede. Le parti si invertono e il Verona schizza in avanti rispondendo agli attacchi della Sampdoria. Dawidowicz in corsa mura sul nascere la conclusione di Vieira al 43′. Il primo tempo si chiude sullo 0-1.

SECONDO TEMPO: SAMP IN AVANTI, SILVESTRI PARA TUTTO

La Samp prende un po’ di campo, il Verona blinda la sua area. Dopo due minuti Di Carmine azzoppa Ekdal e prende il giallo. Sulla punizione Silvestri evita che un tocco dietro di testa di Gunter si trasformi in un pasticcio. Lazovic è una spina nel fianco doriano. Al 59′ Zaccagni va giù in area ma l’impressione è che attenda il ritorno del difensore. Al 62′ Silvestri risponde presente su una botta di Jankto. Silvestri manda dentro Linetty e Bonazzoli al posto di Vieira e Gabbiadini.

Dawidowicz chiude in tuffo al 66′, da corner Silvestri para in corner con un balzo all’indietro un colpo di testa di Tonelli.

Il Verona non punge in avanti. Juric inserisce Badu al posto di Verre al 72′. Pessina si sposta in avanti. Badu viene ammonito al 76′ per un braccio largo su Gabbiadini.

1 A 1 DI QUAGLIARELLA

Un’azione in velocità porta al pareggio della Sampdoria. Quagliarella parte a centrocampo, apre per Depaoli che, marcato largo da Dawidowicz, vede l’attaccante seguire l’azione e lo serve. Di prima, anticipando Gunter e Rrahmani, il bomber scarica un destro appena dentro l’area che trafigge Silvestri.

Pazzini entra all’80’ al posto di Di Carmine.

RIGORE PER LA SAMP, QUAGLIARELLA FA 2-1

La Sampdoria ha più voglia di vincere e si vede. In tal senso il Verona delude, perchè sembra attendere gli eventi. Che, inesorabilmente arrivano. All’84’ Dawidowicz sbraccia in area, Valeri non vede, il Var sì. Silvestri non vede nemmeno il pallone sulla bomba dagli 11 di Quagliarella. Nel recupero Zaccagni spara fuori, Pazzini liscia. All’ 88′ entra Salcedo per Amrabat. Nei cinque di recupero il risultato non varia.

L’Hellas esce sconfitto e ora attende, come tutte, di capire se si giocherà ancora o se finirà tutto qui.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy