gazzanet

Il Verona si accende nel finale, Doveri rovina tutto. Hellas-Napoli 1-2

GETTY IMAGES

Doppio giallo a Ceccherini, il secondo non andava dato. Faraoni risponde alla doppietta di Osimhen, ma è tardi

Andrea Spiazzi

Il Verona si sveglia tardi. Sullo 0-2 per il Napoli, Faraoni riapre il match al 33' del secondo tempo, Tameze guida la battaglia con la sciabola tra i denti, ma Ceccherini prende il secondo cartellino per un mani lontanissimo dalla porta e che non ferma un'azione potenzialmente pericolosa: per regolamento non va punito col giallo. Doveri subissato di fischi, ma comunque grave l'ingenuità del difensore, ancor più per il primo giallo, rimediato per proteste poco prima.

Serviva un Verona perfetto per fermare il Napoli, invece in campo è andato un Verona incerottato e per un'ora e un quarto imperfetto. Troppo superiori gli azzurri, la miglior squadra vista al Bentegodi in questa stagione, troppo straripante Osimhen, che prima sovrasta Gunter poi approfitta di un buco di Ceccherini per trasformare l'assist di Di Lorenzo.

Doveri rovina la rincorsa, dunque, ma l'Hellas vero si è visto solo alla fine.

FORMAZIONI

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Ceccherini, Günter, Sutalo; Faraoni, Tameze, Ilic, Depaoli; Barak, Caprari; Simeone

A disposizione: Chiesa, Berardi, Casale, Cancellieri, Bessa, Flakus Bosilj, Coppola, Turra, Hongla, Praszelik, Terracciano

Allenatore: Igor Tudor

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Lobotka; Politano, Fabian Ruiz, Lozano; Osimhen

A disposizione: Marfella, Idasiak, Demme, Juan Jesus, Elmas, Mertens, Zielinski, Insigne, Ghoulam, Ounas, Petagna, Zanoli

Allenatore: Luciano Spalletti

Arbitro: Daniele Doveri (Sez. AIA di Roma 1)

18.782 gli spettatori, 2.400 i tifosi ospiti. Giornata di sole, 13 gradi

PRIMO TEMPO, IL NAPOLI PASSA, IL VERONA FATICA

Casale ha avuto la febbre, solo in mattinata si è sfebbrato ma Tudor non rischia e schiera Sutalo. Mancano Lazovic e Veloso

Parte forte l’Hellas, Tameze, dopo un’azione corale a destra, calcia dal limite con palla deviata in corner.

Il Napoli si compatta, Osimhen fa sentire il suo fisico svettando in area. L’Hellas controlla mentre gli azzurri tentano di sfondare senza riuscirci. Ilic si appiccica ad Anguissa.

OSIHMEN, NAPOLI IN VANTAGGIO

Lo strapotere fisico di Osimhen si fa valere al 14’. Politano, che ha spazio, crossa da destra, l’attaccante nigeriano sovrasta Gunter e insacca.

Al Verona non riesce una reazione proficua, al 20’ Fabian Ruiz guadagna un corner con un tiro da fuori deviato. Al 22’ è invece Montipò, con una parata in tuffo a chiudergli la porta su un gran sinistro.

Caprari dà la scossa ma Simeone è leggermente indietro per ricevere l’assist poco dentro l’area.

Il Napoli insiste, vuole il raddoppio, corre e pressa di più ma è poco preciso nel finale delle azioni. Osimhen calcia fuori dopo una sgroppata di 30 metri al 29’.

Caprari è murato al 30’, mentre Depaoli non è Lazovic e fatica a innescare il fantasista gialloblù. L’Hellas non riesce a superare le linee vicine dei partenopei.

DEPAOLI KO, ENTRA BESSA . Al 36’ Depaoli si siede a terra e segnala che qualcosa non va. La coscia destra ha un guaio, Tudor lo cambia con Bessa che va al centro mentre Tameze si sposta sulla sinistra.

Fabian Ruiz prova a fare Insigne ma il tiro a giro va ampiamente fuori al 40’. Bessa ci prova dalla distanza ma il tiro è sulle gambe di Simeone.

SECONDO TEMPO, VERONA ALL’ATTACCO

Faraoni ingaggia un duello con Koulibaly, prima lo passa poi viene fermato in corner. Il Verona attacca. Al 5’ c’è una mischia furibonda in area, con Simeone e Barak che difendono palla mentre Ospina la perde, l’ultimo tocco sembra del Napoli ma Doveri indica la rimessa dal fondo.

Al minuto 8 Gunter, a centrocampo, carambola su Osimhen che si rotola a terra e viene soccorso dopo Ospina che aveva lamentato nell’azione precedente un pestone alla mano. Almeno 3 i minuti da recuperare.

L’Hellas, nelle sue avanzate, si scontra con una difesa ferrea che non concede nulla. Barak si fa fermare sul più bello in area dopo uno scambio con Faraoni.

Dentro Insigne ed Elmas, fuori Politano e Lozano al 18’, mentre Tudor manda a scaldarsi Cancellieri, Hongla e Casale.

Ceccherini si fa ammonire per proteste mentre la manovra del Verona perde di consistenza. Tudor non ha cambi di rilievo e attende, il Napoli no.

ANCORA OSIMHEN, 0-2

Un buco clamoroso di Ceccherini, che non guarda Di Lorenzo partire a destra e poi tenta di spingerlo, permette a Osimhen, in perfetto scatto da centravanti, di ricevere a due metri dalla porta e infilare Montipò.

FARAONI! 1-2

Sembra finita, ma non lo è. Il Verona accorcia al 32’ dopo un’azione insistita. Tameze riceve sul fondo a sinistra e fa Lazovic pennellando al centro per Faraoni che in splendido terzo tempo incorna sotto la traversa scatenando l’ovazione del Bentegodi.

Tameze si scatena a sinistra, il pubblico alza i decibel, il finale è tutto da vivere. Ancora un cross di Tameze, Barak manda alto di testa al 37’.

CECCHERINI ESPULSO. Doveri alza il secondo giallo per un fallo di mano di Ceccherini al 41’. Il giallo è eccessivo, perché il difensore è a 50 metri dalla porta, ma Ceccherini va negli spogliatoi dopo una gara da dimenticare.

Montipò salva su Elmas a due passi da lui, poi Tudor manda in campo Cancellieri, Hongla e Casale, escono Barak, Ilic e Tameze.

Mario Rui centra la traversa con una botta dal limite al 45’.

Ci sono 6 minuti di recupero. Il Verona non riesce nell’impresa. Faraoni prende un altro giallo dopo i tre fischi. Doveri esce subissato dai fischi.

 

 

tutte le notizie di