gazzanet

Il Verona splende a Cagliari! Barak e Caprari firmano un’altra vittoria

Due reti nel primo tempo, Joao Pedro accorcia ma è 1-2 finale

Andrea Spiazzi

Il Verona infilza il Cagliari nella gara più delicata per i sardi, in declino e contestati dai tifosi, e si regala un’altra vittoria sfondando quota 50 in classifica e piombando a sole due lunghezze da quel 54 che segna il record storico in A con i tre punti a vittoria. Record a parte, è un'altra partita di personalità quella che sfodera l'Hellas, fatta di qualità e corsa, di fiammate brucianti e di accortezza al bisogno. Un po' di fortuna, con due legni subiti nel primo tempo, poi, non guasta. I protagonisti assoluti sono i due "bomber" aggiunti gialloblù: Barak e Caprari che arrivano rispettivamente a 11 e 12 gol in stagione. Magnifici, come Tameze, Simeone. Buone anche le prove dei difensori, di Hongla e di Depaoli, chiamato a sostituire Lazovic che sta in panchina.

 CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Goldaniga, Lovato, Altare; Bellanova, Deiola, Grassi, Marin, Dalbert; Keita Balde, Joao Pedro

A disposizione: Radunovic, Baselli, Rog, Strootman, Nandez, Gaston Pereiro, Lykogiannis, Ceppitelli, Zappa, Pavoletti, Walukiewicz, Carboni. Allenatore: Walter Mazzarri

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Tameze, Casale, Ceccherini; Faraoni, Hongla, Ilic, Depaoli; Barak, Caprari; Simeone.

A disposizione: Chiesa, Boseggia, Veloso, Lazovic, Lasagna, Cancellieri, Günter, Bessa, Frabotta, Sutalo, Retsos, Praszelik. Bocchetti sostituisce in panchina Tudor squalificato

Arbitro: Daniele Orsato (Sez. AIA di Schio)

PRIMO TEMPO, IL VERONA PARTE A RAZZO E SEGNA, DUE TRAVERSE DEL CAGLIARI  E RADDOPPIO DI CAPRARI

BARAK! 0-1

Avvio bruciante dell’Hellas che dopo due discese di Caprari e Simeone e un’incursione di Hongla con tiro parato da Cragno, passa grazie a una grande azione di Simeone che ruba palla a destra e serve alla perfezione Barak che in posizione di prima punta trafigge da due passi il portiere infilando l’undicesima rete di stagione.

Il Cagliari subisce il colpo, la sua reazione è inizialmente debole, il Verona sembra controllare.

TRAVERSA DEL CAGLIARI. Su due incursioni dei padroni di casa prendono però il giallo prima Barak e poi Tameze. Montipò prima alza sulla traversa la punizione di Marin poi Altare al 25’ coglie la traversa su colpo di testa da corner con Montipò che smanaccia sul legno.

L’Hellas si rianima, Simeone si infila in area in un paio di circostanze, Dalbert e la difesa cagliaritana chiudono.

Faraoni al 33’ va sul fondo e calcia, Cragno mette in corner. Ilic ne conquista un altro con tiro deviato dalla difesa, poi Joao Pedro sfiora il palo con un tiro a girare.

TRAVERSA DI KEITA. E’ il 37’ quando Keita in azione personale sulla destra entra in area superando Ceccherini e sgancia un bolide che, sfiorato da Montipò, centra in pieno la traversa.

CAPRARI! 0-2

Nel momento di maggior spinta del Cagliari la classe dei gialloblù esce ancora e colpisce duro. Caprari, lanciato dalle retrovie, è tenuto in gioco da Lovato. Riceve palla, si accentra e scaglia il destro nell’angolino opposto ammutolendo la Sardegna Arena o Unipol Domus che dir si voglia. Il Verona raddoppia al 45’ piazzando una mazzata mortifera agli avversari.

SECONDO TEMPO, JOAO PEDRO RIAPRE LA GARA MA IL VERONA TIENE

Roc e Nandez sostituiscono Marin e Deiola nel Cagliari. Mazzarri prova a dare la scossa, poi al 50’ manda in campo anche Pavoletti e Carboni per Keita e Goldaniga.

JOAO PEDRO FA L’1-2. Hongla viene ammonito per un fallo al limite su Rog nel tentativo di recuperare un pallone pericoloso. La punizione è da posizione più che invitante, e col destro Joao Pedro la mette vicino all’incrocio dove Montipò non può arrivare.

La rete dà nuove speranze al Cagliari che si getta in avanti mentre il Verona cerca di riorganizzarsi.

CAMBI VERONA. Tudor (in tribuna in quanto squalificato) sostituisce Hongla, Ilic e Barak con Gunter, Veloso e Lasagna. Tameze torna dunque in mezzo nel suo ruolo naturale.

La gara rallenta, Tameze battaglia a centrocampo, il Cagliari cerca la giocata, il Verona rimane prudente.

Simeone scappa a sinistra al 73’ ma Altare riesce a tenerlo sul fondo da dove l’argentino calcia senza trovare la porta.

Sutalo sostituisce Ceccherini, il Verona rimane basso per sferrare il contropiede. Gaston Pereiro rileva Bellanova al 75’. Simeone viene ammonito al 77’ per gioco pericoloso su Lovato che poi viene bendato alla testa.

Caprari all’80’ scappa in contropiede con Simeone ma i due non si capiscono sul più bello e sfuma una grande occasione per chiudere i conti.

Tudor alza la muraglia, torna in campo Retsos che sostituisce Caprari all’84’. Joao Pedro gira di testa alto da posizione non semplice, il Cagliari va agli ultimi assalti pur restando su ritmi blandi.

Rog sparacchia fuori da buona posizione. Lasagna parte in contropiede, Carboni lo stende e viene ammonito al 90'.

Ci sono sei minuti di recupero nei quali il Cagliari spinge ma non sfonda e riceve la contestazione dei tifosi, mentre l'Hellas può festeggiare un'altra perla della sua splendida stagione.

tutte le notizie di