Infantino: “Si giocherà soltanto quando la salute non sarà a rischio”

Infantino: “Si giocherà soltanto quando la salute non sarà a rischio”

Il presidente della Fifa: “Niente panico, ma dovremo fare tutti dei sacrifici”

di Redazione Hellas1903

Gianni Infantino, presidente della Fifa, ha rilasciato una lunga intervista a “La Gazzetta dello Sport”.

Ha detto, tra l’altro: «Prima la salute. Poi tutto il resto. E il resto, per i dirigenti, significa sperare il meglio ma anche prepararsi al peggio. Senza panico, diciamolo chiaramente: si giocherà quando si potrà senza mettere a rischio la salute di nessuno. Federazioni e leghe siano pronte a seguire le raccomandazioni di governi e Oms. Io ringrazio dottori, infermieri e tutti quelli che rischiano la loro vita per salvarne altre. Loro sono eroi».

Poi: «Abbiamo dimostrato spirito di cooperazione e solidarietà con Europa e Sudamerica. Ora pensiamo al calendario delle nazionali. E alle modifiche e alle dispense temporanee per i regolamenti sullo status dei calciatori e i trasferimenti. Per proteggere i contratti e adeguare i periodi di registrazione. Servono misure dure. Ma non c’ è scelta. Dovremo tutti fare sacrifici».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy