Juric e il futuro: “Se vogliamo crescere basta plusvalenze o non ci sarò più”

L’allenatore dell’Hellas: “I risultati non nascondono tutto. Sono contento, ma per fare altro serve una visione diversa”

di Redazione Hellas1903

“Non siamo al livello di Samp o Genoa, ma nemmeno vicini. Non è che i risultati nascondono tutto, non è così. Non è questa la strada, per me. Poi si sta creando un gruppo e stiamo facendo risultati, ma serve un’altra visione. Poi leggo delle plusvalenze, che secondo me non ci sono più, se vogliamo crescere. E se ci saranno non ci sarò più io. Adesso i risultati coprono tutte le cose, e ho sempre detto che sono contento, ma se vogliamo parlare di altre cose ci vuole un altro approccio”.

Queste le dichiarazioni di Ivan Juric a proposito delle prospettive del Verona, interpellato sui margini di crescita dell’Hellas sul piano della programmazione futura.

Ha spiegato l’allenatore gialloblù: “Cosa intendo? Non vendere i migliori giocatori, e che quando compri i giocatori li compri, come le altre società di Serie A. Quando ti manca un pezzo lo sostituisci. Noi siamo ad un livello leggermente superiore di due anni fa, ma non vicino alle altre squadre. Io magari sembro esagerato, perché stiamo facendo risultati fantastici, ma il concetto di crescita non è questo secondo me. D’altra parte c’è grande disponibilità da parte della società, non sto attaccando nessuno. Ma in questo mercato c’è stata una visione diversa dalla mia“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy