Juric: “Sul mercato ora mi taccio, non fa bene all’ambiente. Con lo Spezia sarà difficile”

L’allenatore del Verona: “Dal 2021 mi aspetto la salvezza, saranno comunque mesi non facili”

di Redazione Hellas1903

Ivan Juric parla in conferenza stampa prima della gara del Verona con lo Spezia.

“È una squadra con un gioco consolidato – dice Juric sull’avversario – con molti talenti giovani, sarà una partita molto difficile come per tutte le squadre che l’hanno affrontata. Kalinic ha fatto una parte di allenamento. In attacco siamo davvero pochi e domani ne servirebbero… Per Kalinic  vediamo l’allenamento di oggi e poi decideremo.

Dal 2021 mi aspetto la salvezza, è il nostro obbiettivo assieme a quello di crescere ancora. Vogliamo restare riconoscibili, attaccati al club, con il modo di giocare e di sacrificarsi che ci contraddistingue. La stagione resterà difficile. Sono stati mesi duri, con problematiche che non ero abituato ad avere. Tutti, però, si sono sacrificati per la causa. Alla lunga comunque lavorare così non può portare vantaggi, dobbiamo agire per migliorare le cose.

In questo anno e mezzo il mio modo di comunicare e di essere ha portato grandi risultati economici, sportivi, e nella cultura del lavoro. Ora questo modo di essere porta degli svantaggi e non voglio che sia così. Non voglio recare disturbo. Eviterò quindi di parlare di mercato fino alla fine delle compravendite.

Lovato? Se in questo momento giocano meglio altri saranno loro a scendere in campo. Sulle qualità di  Matteo mi sono già espresso. Ora stanno facendo bene sia Dawidowicz sia Magnani. In attacco Salcedo? L’ultima gara non l’ha fatta bene, non so se giocherà. Lazovic deve ritrovarsi, Dimarco ha fatto bene. Cercherò di gestirli in queste tre partite. Vieira continua a lavorare a parte, non è andato bene il suo recupero. Benassi si sta curando a Firenze, non so come si evolverà la situazione, per ora è fuori dai piani.

Il terremoto in Croazia? Non ho parenti da quelle parti. L’ho vissuto come avevo vissuto quello dell’Aquila. Mi sono fermato a riflettere. Molta gente in un momento ha perso tutto, per questo noi dobbiamo prendere le cose con maggior serenità, pensando a quali siano i problemi veri”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy