Kumbulla: “Gioie, lacrime e sogni di un bambino: ciao Hellas, ti voglio bene”

Il difensore via Instagram: “Grazie Verona, sei stato la mia casa e una famiglia per 12 anni”

di Redazione Hellas1903

“Cari butei, sono entrato in questo club quando avevo appena 8 anni, accompagnato da mio papà. Ho trascorso 12 anni in questa casa, più della metà della mia vita. A casa tua vivi sempre i momenti più belli e in questa famiglia ho condiviso gioie, lacrime e sogni di un bambino. Ho impresso dentro di me ogni momento di questa vita vissuta insieme. Ora è arrivato il momento di realizzare uno di questi grandi sogni, il passo più importante ad oggi della mia carriera, e lo faccio anche grazie a voi e a questo club fantastico che mi ha sempre supportato in tutto. Grazie a tutti voi e spero di rendervi sempre fieri di me. Marash”.

Questo l’emozionante messaggio pubblicato da Marash Kumbulla per salutare il Verona e Verona dopo il passaggio alla Roma.

Kumbulla ha iniziato a giocare nell’Hellas fin dai Pulcini per poi arrivare al debutto e a una grande stagione in Prima Squadra.

Ora il trasferimento in giallorosso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy