L’avversario, il Napoli di Ancelotti

L’avversario, il Napoli di Ancelotti

Lozano infortunato, c’é Milik con Mertens in attacco

di Jacopo Michele Bellomi, @jjbellomi

Bentornata Serie A. Conclusa la parentesi dedicata alle Nazionali, il calcio italiano torna alla normalità e nel weekend rivedremo in campo le squadre nel nostro campionato. Il Verona, sabato alle 18, sarà a Napoli per affrontare i partenopei, allenati da Carlo Ancelotti.

COME ARRIVA – Gli azzurri arrivano alla partita da quarti in classifica, tre punti dietro l’Atalanta e uno in più della Roma. La situazione attuale, però, non piace al presidente De Laurentiis, che ha chiesto più continuità di risultati a squadra e tecnico. La sconfitta in casa con il Cagliari e i seguenti pareggi con Genk – in Champions League – e Torino stanno rallentando il Napoli nelle due competizioni, quindi il patron azzurro ha voluto richiamare tutto l’ambiente e alzare la soglia dell’attenzione per il match con il Verona.

CLASSIFICA – Il Napoli ha 13 punti, frutto di quattro vittorie e due pareggi in sette gare, con due sconfitte. La squadra di Ancelotti ha segnato 15 gol (secondo migliore attacco), ma ha subìto 10 reti finora.

MERCATO – Il club di De Laurentiis in estate ha lasciato andare due centrali difensivi, Albiol e Chiriches, quindi ha fatto un investimento per prendere Manolas dalla Roma, a cui ha venduto il centrocampsita Diawara. A centrocampo è uscito Rog, finito al Cagliari, ed è entrato il talentuoso Elmas. Fuori Verdi e Ounas in attacco, ecco che il Napoli ha preso Lozano da PSV, pagandolo circa 40 milioni, e Llorente sul finire del calciomercato.

PROBABILE FORMAZIONE – Ancelotti perde Lozano, infortunatosi col Messico, ma ritrova un Milik che è riuscito a sbloccarsi con la maglia della Polonia. Il centravanti è stato autore di un gol dalla distanza e di un’ottima prestazione in Nazionale, tanto che il tecnico dovrebbe schierarlo titolare contro il Verona, in coppia con Mertens. Callejon, dopo aver saltato il match con il Torino, torna in formazione, così come Koulibaly che ha scontato la squalifica. Attenzione al possibile impego di Llorente, già autore di due gol e un assist in cinque presenze con gli azzurri.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Ruiz, Insigne; Mertens, Milik.

PRECEDENTIDue sconfitte per il Verona negli ultimi due incontri della stagione 2017/18. Il Napoli prima si è imposto 1-3 al Bentegodi con l’autorete di Souprayen e i gol di Milik e Ghoulam, poi ha bissato il successo al San Paolo con un rotondo 2-0, grazie alle reti di Koulibaly e Callejon.

J.M.B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy