L’avversario, il ritorno con l’Udinese

L’avversario, il ritorno con l’Udinese

I friulani vengono da tre sconfitte e un pareggio, ottenuto con il Brescia la scorsa giornata

di Jacopo Michele Bellomi, @jjbellomi

Dopo la Juventus, un’altra squadra bianconera sul cammino del Verona: tocca all’Udinese, allenata da Luca Gotti, e questa volta si gioca in trasferta, alla Dacia Arena.

COME ARRIVA – Brutto periodo per i friulani: dopo tre sconfitte consecutive (Milan, Parma e Inter), i bianconeri non sono andati oltre il pareggio contro il Brescia, la scorsa giornata. Di fatto, la squadra non trova i tre punti da più di un mese.

CLASSIFICA – L’Udinese è quindicesima in classifica, con 25 punti conquistati – 9 in meno del Verona. I gol fatti per la squadra di Gotti sono in totale 20, 36 quelli subiti.

MERCATO – Più uscite che acquisti per i bianconeri, dato che in entrata si registra solo il difensore Prodl, svincolato, e il ritorno del centrocampista Zeegelaar. I giocatori che hanno lasciato Udine, invece, sono Pussetto, Barak, Opoku e Vizeu.

PROBABILE FORMAZIONE – Due i dubbi di formazione per l’Udinese: una in difesa e uno a centrocampo. Nel reparto arretrato, Becao è dato in ballottaggio con De Maio, e potrebbe essere titolare dopo l’esclusione della scorsa giornata. In regia, Mandragora dovrebbe riprendersi il posto, lasciando in panchina Jajalo.

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Troost-Ekong, Nuytinck; Larsen, Fofana, Mandragora, De Paul, Sema; Okaka, Lasagna.

L’ANDATA – Il match al Bentegodi era terminato sullo 0-0. Una partita abbastanza equilibrata che ha visto il Verona spingere nel secondo tempo per provare a vincerla. I gialloblù ci sono andati vicinissimi, ma hanno sbattuto sulla grande prestazione del portiere bianconero Musso, capace di intercettare un colpo di testa ravvicinato di Stepinski, mandandolo sul palo e salvando il risultato.

J.M.B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy