news

LE PAGELLE, CACIA FENOMENALE, RAFAEL UOMO DEI MIRACOLI

Maietta, svarioni e gol decisivo. Moras bunker, Laner maratoneta. Gomez, Rivas e Cacciatore giù

Redazione Hellas1903

RAFAEL 7 - Parata da antologia su Plasmati: un riflesso da giaguaro che dà il giro giusto alla partita. Sul rigore di Pinardi gli va male, perché il pallone va a sbattergli sui piedi e finisce in porta invece di fermarsi. ABBATE 6 - La sua assenza si era fatta sentire. Assicura copertura ed equilibrio a tutta la corsia di destra. Non ha ancora la gamba per proporsi e non si prende rischi. Esce nel finale per un piccolo problema fisico. Dimostra di essere, almeno in questo momento, più utile di Crespo.MAIETTA 6 - Due errori da 4, un gol da 8, perché vale i tre punti. Mimmo nostro non ne becca una su Malonga che lo gabba sull'1-0, e il rigore che provoca per un "falcione" sgraziato ai danni di Martinelli non è proprio da lui. Si getta in avanti con il furore di chi vuole riscattarsi e il 3-2 è il premio più bello.MORAS 6,5 - Fa muro contro tutto e tutti. Si mette nel taschino l'attacco del Vicenza, in particolare negli ultimi minuti dalle sue parti non si passa. Supporta Maietta che non è in giornata e lo fa con l'esperienza del difensore di gran mestiere e con buona tecnica.CACCIATORE 5,5 - Mustacchio se lo "fuma" una dozzina di volte. Plasmati gli vola via e Rafael deve metterci una pezza enorme. Insomma: un passo indietro rispetto a quanto visto con la Reggina. Non gli difetta la tenacia, ma finisce troppo spesso in affanno.LANER 6,5 - Già insostituibile. Superbo il modo in cui ruba palla a Misuraca e pesca Cacia per l'1-1. Contachilometri che scoppia tanto corre. Chiude coi crampi. Il Verona, adesso, non può fare a meno di lui.JORGINHO 6 - Timido quando non va a chiudere su Malonga in occasione del gol del vantaggio del Vicenza. Una macchia, questa, in una partita in cui conferma tutte le proprie qualità, anche se tende ad attaccare eccessivamente in certi casi, mentre dovrebbe coprire di più.MARTINHO 6 - Jellatissimo. Comincia con buon passo e sta prendendo confidenza con i ritmi della partita, ma finisce per terra su un contrasto e gli esce la spalla destra. Lussazione alla clavicola, dicono i primi esami. Sta già meglio, ma gli ci vorrà un po' di tempo per recuperare.GOMEZ 5,5 - Juanito non convince. Con la Reggina si era risollevato con alcuni colpi ad effetto. A Vicenza si vede una volta sola, per quanto decisiva: su di lui Pinsoglio va a parare, nel recupero del primo tempo, lasciando a Cacia la ribattuta che porta al 2-1. Ma è un guizzo isolato.CACIA 8 - Fa quello che deve fare qualsiasi centravanti che si rispetti: segna. Ne fa due, e non saranno delle perle di bellezza, ma sono reti pesantissime, da opportunista certificato. Inoltre c'è il suo zampino anche nel 3-2 di Maietta. Non sarà ancora al meglio, ma è già micidiale e determinante.RIVAS 5,5 - Piatto, con scarsa ispirazione. Si muove in maniera monocorde, è prevedibile e la difesa del Vicenza lo imbriglia senza fatica. Esce e non lascia il segno.HALLFREDSSON 6 - In lento progresso, si nota che le gambe non girano bene, tra il caldo e le tossine di viaggi e partite con l'Islanda. Aspettiamolo con pazienza, arriverà anche lui.BACINOVIC e CRESPO ngMANDORLINI 6,5 - Conoscendolo gli saranno rimaste sul gozzo certe indecisioni commesse in difesa dall'Hellas. Ma il Verona ha spirito a sufficienza per rialzarsi sempre, il resto lo fa la qualità dell'organico. Di settimana in settimana la squadra comincia a somigliare a quella che vuole lui.MATTEO FONTANA

Potresti esserti perso