LE PAGELLE, ROMULO UOMO OVUNQUE, FOLLIA GONZALEZ

LE PAGELLE, ROMULO UOMO OVUNQUE, FOLLIA GONZALEZ

Iturbe corre per tutti, Cacia spaesato

di Redazione Hellas1903

 

 

RAFAEL 6

Impallinato su rigore, pressoché inoperoso prima della rete di Balotelli dal dischetto. E questo dato la dice lunga sulla beffa che il Verona subisce a Milano.

 

GONZALEZ 4,5

 

Da terzino destro è impeccabile a lungo. Ma il fallo da rigore che consegna al Milan la vittoria è un’ingenuità omerica. E decisiva.

 

MORAS 6,5

Contro di lui si ferma ogni offensiva rossonera. Annulla tutti i tentativi di Balotelli, Robinho e compagnia cantante. Prova d’esperienza.

 

MAIETTA 6

Meno solido di Moras, eppure efficace. Rodato, capitano affidabile, concede qualche spazio ma senza rischi eccessivi, tolta la deviazione sulla botta di Robinho che si stampa sul palo.

 

AGOSTINI 6

Il copione è sempre il suo: si vede poco, ma è meglio così. Perché Ago è uno che non appare ma che si sente. Si conferma con il Milan.

 

ROMULO 7

Il migliore in campo. Corridore con la testa, contachilometri sfrenato con evidente tasso tecnico. Splendido per dedizione, ma non c’è soltanto quello: intelligenza tattica senza pari. Bravissimo.

 

CIRIGLIANO 6

Un tempo, il primo, con le misure da prendere. Il secondo, invece, lo affronta con mitica personalità. Chiude e tampona. E fa capire che Jorginho si potrà dimenticare presto.

 

HALLFREDSSON 6

Alti e bassi, ma apporto regolare. Tanta abnegazione, non cerca l’inserimento: preferisce (forse, o senza forse, per ordini di scuderia) operare in copertura.

 

ITURBE 6,5

Il Milan impazzisce a corrergli dietro. Sarebbe bello vederlo in azione con più libertà di movimento. Talento purissimo, Verona se lo goda.

 

CACIA 5,5

Sostituire il totem Toni è dura. Mandorlini lo toglie, stufo della collezione di fuorigioco in cui il suo centravanti casca. Ci mette fiato e impegno, ma non basta.

 

GOMEZ 5,5

Arpione che poco c’entra con l’attacco e molto con la fase difensiva. Che esegue con puntualità, senza mai pungere.

 

 

MARTINHO 6

Si avvicina più di tutti al gol, calciando sul primo palo, contro Abbiati. Attiva il contrattacco del Verona, seppure a intermittenza

 

JANKOVIC e DONADEL ng

 

MANDORLINI 6

Verona sveglio, Verona aguzzo. Verona, però, sconfitto. Basta una distrazione per scontare la condanna. Rabbia furiosa, perché perdere così fa uscire dai gangheri.

 

MATTEO FONTANA

 

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy