LE PAGELLE, TONI TROPPO SOLO, ROMULO NON BASTA

LE PAGELLE, TONI TROPPO SOLO, ROMULO NON BASTA

Cacciatore beffato da Mertens, Rafael para il parabile

di Redazione Hellas1903

 

 

RAFAEL 6,5

Subisce tre gol, ma è decisivo in altrettante circostanze: due volte su Higuain, una su Pandev. Sale a 261 presenze con il Verona, quinto gialloblù di ogni tempo.

CACCIATORE 5

Mertens va a destra, lui a sinistra. Tiro, palla in rete, Napoli in vantaggio. In generale, non convince, pasticcia molto dietro e si spinge in avanti caoticamente.

MORAS 6

Rattoppa alcune situazioni spinose, cerca pure qualche rara incursione nell’area del Napoli. Quando lo attaccano in massa può fare poco, se non votarsi alla provvidenza, che non sempre interviene.

MAIETTA 6

Spesso incrocia Higuain, che è un campione vero. Lo contiene con determinazione, concedendogli giocate a sprazzi, sempre comunque altamente pericolose.

AGOSTINI 5,5

Regge un tempo, mentre nel secondo “balla” di più. Sorpreso dallo scatto di Maggio che pennella in mezzo il cross per Insigne: è il 2-0 che spedisce in frigo la partita.

ROMULO 6,5

Il mantice che spinge il Verona. Recupera decine di palloni, rilancia l’azione con veemenza. Ala aggiunta, uomo ovunque. Finché ne ha, l’Hellas resta in corsa.

JORGINHO 6

A lungo padrone del centrocampo. I cronisti napoletani se lo mangiano con gli occhi al pensiero di poterlo vedere con la maglia azzurra. Noi lo preferiamo in gialloblù. Cala nella ripresa.

HALLFREDSSON 6

Tiene la barra a dritta tamponando su tutti i possibili inserimenti della mediana del Napoli. Nel momento in cui esce la differenza si nota. Poco appariscente, ma utile..

 

GOMEZ 5

Timido, appassisce presto. Non incide in nessun modo in attacco. Si sacrifica in copertura, però sul suo lato il Verona non morde e latita.

TONI 5,5

Lotta spesso solo contro tutti. L’Hellas gira attorno a lui. E quando Albiol e Fernandez lo stringono si spegne anche la pressione del Verona. Ha la palla del pari ma calcia addosso a Rafael (quello del Napoli, ovviamente).

ITURBE 6

Peccato vederlo così largo. Quando entra nel vivo della manovra è una spina, inventa numeri che non sempre vengono compresi.

 

MARTINHO 5,5

Entra al posto di Hallfredsson e il Verona incassa due gol. Può essere un caso, ma non ci piove sul fatto che, nella posizione di interno, non si veda mai.

DONADEL e CACIA ng

 

MANDORLINI 6

Prova a giocarla in campo aperto e la perde. Il Napoli è una forza della natura quando va negli spazi e finisce per piazzare il tris. Il cambio di Hallfredsson suscita perplessità. Gira alla boa dell’andata con 32 punti, quindi, giù il cappello comunque.

 

MATTEO FONTANA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy