Magnani: “Il Verona è una famiglia. E con Ibra…”

Il difensore gialloblù: “Qui per il gioco di Juric e per il club. Domenica a Milano grande umiltà e rispetto”

di Redazione Hellas1903

“Sono molto contento di essere qui, ho già fatto una piccola parentesi in questa città in passato (alla Virtus, ndr). Sono contento di avere fatto questo contratto, perché è un ambiente in cui sto bene, ho sempre l’impressione ci sia il sole in questa città”.

Così Giangiacomo Magnani nel corso della conferenza stampa di presentazione da giocatore dell’Hellas.

Magnani, arrivato in prestito con obbligo di riscatto dal Sassuolo, spiega: “Perché ho scelto il Verona? Per il modo in cui è impostata la squadra, e anche la società. Mi è sembrato un ambiente quasi familiare, dove un giocatore può sentirsi bene. Ho sempre avuto questa sensazione, mi ha sempre affascinato questa modalità. Anche questo, oltre allo stile di gioco del mister, ha inciso”.

Sulla gara di domenica con il Milan e il duello con Zlatan Ibrahimovic, Magnani osserva: “Penso che un duello con lui si possa vincere con tanta umiltà: bisogna conoscere l’avversario e rispettarlo. E con tanta determinazione, poi ci sta vincere o perdere. Non c’è una regola”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy