gazzanet

Pagelle Verona-Venezia, formidabile Simeone, che bravo Coppola. Tameze trascinatore

Hellas Verona FC

Sutalo determinato, Ilic continua a crescere. Lasagna entra bene

Matteo Fontana

MONTIPÒ 6

 

Nel primo tempo è decisivo con due parate che stoppano il vantaggio del Venezia. Un’uscita incerta.

 

SUTALO 6,5

 

Grande attenzione, non si fa mai sorprendere. Dà ottime risposte, non lo superano, regge l’agilità e il vigore dell’attacco del Venezia con determinazione.

 

COPPOLA 7

 

Debutta da titolare in Serie A. Lo fa con grande personalità, concedendo niente agli attaccanti del Venezia e compiendo diversi interventi con tempismo e puntualità. Buona, buonissima la prima.

 

RETSOS ng

 

La sua partita dura pochi minuti. Sfortunato.

 

FARAONI 6,5

 

Quando accende il motore lui il Verona prende il volo. Il cambio di marcia del secondo tempo parte dalle sue accelerazioni. Consegna a Simeone il gol del 2-0. Okereke lo anticipa sulla rete del Venezia, ma c’è comunque il lieto fine.

 

TAMEZE 7

 

Ancora una grande prestazione. I tifosi lo acclamano: recupera palloni, imposta, si fa sentire dietro e in avanti. Si conferma indispensabile ed è un trascinatore.

 

ILIC 6,5

 

Partita giocata con maturità, senza mai forzare, dando il ritmo alla manovra dell’Hellas. Il suo piede mancino è di velluto, ma sa essere tagliente: va vicino a gol tirando da fuori. Altri consistenti segnali di crescita.

 

LAZOVIC 6,5

 

Alcune buone iniziative, poi quando il Verona può andare in contropiede è la sua qualità a spalancare la difesa scoperta del Venezia.

 

BARAK 6

 

Partita complicata, con Zanetti che gli mette addosso una pressione continua. Nel momento in cui riesce a incidere con più efficacia deve uscire per un problema muscolare che l’aveva condizionato già nel primo tempo.

 

CAPRARI 6

 

Fatica per un tempo, con il Venezia che gli blocca ogni spazio. Poi, però, le maglie si allargano e lui si fa sentire.

 

SIMEONE 8

 

Non faceva gol dal 12 dicembre. Dopo otto partite senza segnare, e in cui, peraltro, è sempre stato fondamentale per l’Hellas, piazza la tripletta che lo porta a 15 gol, con il Bentegodi che impazzisce di gioia. La prima rete se la costruisce lui, nelle altre due finalizza con precisione scientifica. Formidabile.

 

 

CECCHERINI 6

 

Entra pressoché subito, con Retsos ko.  Prende le misure e con il passare dei minuti certi rischi vengono azzerati.

 

 

LASAGNA 6,5

 

Va vicino al gol, con Romero che gli dice di no due volte nella stessa azione. La sua velocità spazza via il Venezia. Scodella, dopo una fuga col turbo, il pallone della tripletta a Simeone.

 

BESSA ng

 

DEPAOLI ng

 

 

TUDOR 7

 

Alla lunga l’intensità del Verona prende il comando, con il Venezia che cede alla forza di un Hellas che, arrivato a 40 punti, tutti conquistati con lui in panchina, ha conquistato la salvezza.  Scelte giuste.