Pagelle, Magnani lottatore, Faraoni va. Ilic, gol da punta

Zaccagni e Salcedo non riescono a incidere, Colley è generoso. Tameze non si ferma mai

di Matteo Fontana, @teofontana

SILVESTRI 6

Pronto sulla conclusione in corsa di Lautaro, che poi lo batterà con una girata di classe. Skriniar sale altissimo e la parabola aerea che disegna è beffarda.

 

DAWIDOWICZ 6

Deve vedersela con Lautaro. Comincia con accortezza, ma poi si infortuna ed esce dopo mezz’ora.

 

MAGNANI 6,5

Duello a suon di muscoli con Lukaku, la sfida è colma di adrenalina. Di rado gli scappa via. Prova di forza e di sostanza, fino all’ultimo istante sempre a lottare spalla a spalla con il fisico e con la testa.

 

CECCHERINI 6

L’incrocio è con Perisic. Talvolta va chiudere anche su Lukaku, che è dirompente. Non si fa sorprendere e mette cemento nell’argine dell’Hellas.

 

FARAONI 6,5

Sfida la lunga falcata di Young e lo contiene con accortezza. Da un suo cross nasce la “papera” clamorosa di Handanovic che consegna a Ilic il gol del provvisorio pareggio. Tanto accorto in copertura quanto determinato quando ha la possibilità di attaccare.

 

TAMEZE 6

Non si ferma mai, offre notevole supporto a Veloso. Skriniar va troppo in su per lui. Compie un recupero-sprint su Lautaro evitando il 3-1 interista.

 

VELOSO 6

Registra il centrocampo evitando di toccare palloni che potrebbero essere “rischiosi”. Gioca, quindi, con la consueta intelligenza

 

DIMARCO 6

Affronta la squadra in cui è cresciuto, il club che detiene il suo cartellino. Incrocia Hakimi, che è una freccia, ma non esita a farsi sentire con la sua velocità. Ha una buona occasione, con Handanovic che è attento e respinge. Nel secondo tempo l’Inter spinge più forte e per lui è più dura.

 

SALCEDO 5,5

Tenta di battagliare, ma gli altri sono carrarmati e controbattere è impresa complessa. Prende anche un colpo alla testa, urge il bendaggio. Un tempo e poi va fuori.

 

ZACCAGNI 5,5

Fa fatica a trovare spazio, stretto dai guardiani dell’Inter. Viene ammonito nel recupero del primo tempo. Ha speso molto nelle settimane scorse, non è al pieno della forma. Sostituito appena dopo il gol del vantaggio dell’Inter.

 

COLLEY 6

Agisce da riferimento mobile in avanti. Corre cercando la profondità e dando appoggio ai movimenti degli uomini che arrivano dalle retrovie. Generoso,

 

LOVATO 5,5

Lautaro gli prende un margine sufficiente per segnare un gran gol. Poi deve uscire, anche lui infortunato.

 

ILIC 6,5

Va a giocare di punta. Lesto a sfruttare la grottesca indecisione di Handanovic e a siglare il primo gol in campionato con l’Hellas. Poi è complicato farsi largo tra i giganti della difesa dell’Inter.

 

GUNTER 6

Si muove per aggiungere ordine in difesa, anche se non è al meglio.

 

LAZOVIC 5,5

Conferma di aver bisogno di tempo per recuperare.

 

RUEGG 6

Prova ad accelerare, qualche spunto c’è.

 

 

JURIC 6,5

Al Verona sfugge un pareggio che per temperamento e organizzazione di gioco avrebbe meritato. L’Inter è una corazzata che per colpire l’Hellas deve ricorrere a tutto il proprio talento. Il punto sarebbe stato un premio giusto per una prova, una volta di più, di rilievo, con l’emergenza continua che c’è.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy