Pagelle, Pessina segna un gran gol. Zaccagni punge, Verre no

Pagelle, Pessina segna un gran gol. Zaccagni punge, Verre no

Empereur sfortunato, non gli gira bene. Salcedo entra e attacca. Silvestri sempre attento

di Matteo Fontana, @teofontana

SILVESTRI 6,5

Deviazione attenta (e decisiva) sul tiro di Mkhitaryan che darebbe un sollecito raddoppio alla Roma. Imprendibile il colpo di testa di Dzeko sul bis. Sempre molto sicuro

 

KUMBULLA ng

Pochi minuti in campo, esce presto per un problema muscolare.

 

GUNTER 6

Senza Rrahmani, fuori per tirare il fiato, e dopo neanche 20’ Kumbulla, gli risulta più complicato tenere il timone di una difesa che, per tante ragioni, non ha la possibilità di mantenersi organizzata come d’abitudine. Contiene, comunque, con concentrazione.

 

EMPEREUR 5,5

Rimpiazza Rrahmani, non è facile contrapporsi ai pezzi grossi della Roma. Beffato dalla decisione cervellotica di Maresca, che gli fischia contro il rigore del vantaggio della Roma. Va in apprensione sui ribaltamenti di fronte della formazione di Fonseca.

 

FARAONI 6

Cresciuto nella Lazio, obiettivo di mercato della Roma, gioca con tempra da senatore, ma non può reggere del tutto la spinta giallorossa. Si abbassa nei tre della linea difensiva e non si fa sorprendere.

 

AMRABAT 5.5

Guida il centrocampo con la consueta intelligenza e con carisma, ma commette il grave errore che innesca l’azione che porta la Roma sul 2-0.

 

VELOSO 6

Non manca mai di conferire alla manovra del Verona un contributo di ordine e tecnica. Non ha molte energie, ha speso tantissimo nelle ultime giornate, ma la sua tecnica è sempre utile.

 

LAZOVIC 6

Tenta di accelerare, di nuovo in fascia dopo essere stato avanzato nelle partite con Inter e Fiorentina. Formidabile salvataggio in corsa su Mkhitaryan.

 

PESSINA 6,5

Agisce, come spesso ha fatto in questa stagione, tra centrocampo e attacco, un po’ mezzala, molto trequartista. Segna un gol da campione, con un bellissimo tocco di tacco. Il più pericoloso tra i gialloblù-

 

ZACCAGNI 6,5

Rimane il dubbio sul contatto con Pau Lopez che Maresca giudica non punibile (salvo poi sanzionare quello, ben più lieve, tra Empereur e Pellegrini). Splendido il suo lampo che mette sul piede – o meglio, sul tacco – di Pessina la palla che riduce le distanze in avvio di secondo tempo. Esce dopo aver dato il meglio.

.

 

VERRE 5,5

Per lui è un ritorno a casa. Romano e romanista per formazione, viene schierato da “falso nove” e tenta di togliere punti di riferimento ai giallorossi. L’idea non è redditizia.

 

DIMARCO 5,5

Troppa imprecisione dopo l’ingresso al posto di Kumbulla. Più efficace nel secondo tempo.

 

EYSSERIC 5,5

Aggiunge poco.

 

SALCEDO 6

Dà profondità, crea qualche apprensione alla difesa romanista.

 

STEPINSKI ng

 

BADU ng

 

 

JURIC 6

Si infuria con piena ragione per le decisioni di Maresca, di conseguenza viene espulso. Dirige il Verona dalla tribuna, sbraitando e urlando. L’Hellas ci prova fino alla fine, con il consueto carattere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy