Pagelle: Professor Veloso, Di Carmine cuore e jella

Pagelle: Professor Veloso, Di Carmine cuore e jella

Silvestri poco sicuro, Gunter sbaglia. Amrabat non si ferma mai

di Matteo Fontana, @teofontana

SILVESTRI 5,5

Non corre grandi rischi, ma non si mostra sufficientemente sicuro. I palloni che arrivano dalle sue parti non lo vedono al pieno della fiducia. Sfortunato sul gol di Ramsey, Cristiano Ronaldo lo batte dal dischetto, secondo copione.

RRAHMANI 6,5

Combattente per elezione, viene ammonito per un eccesso di foga nel primo tempo, ma non si spaventa e comanda il battaglione del Verona. Sempre risoluto.

KUMBULLA 6

Tocca togliergli mezzo punto per l’espulsione  in pieno recupero. La Penna non fa sconti, così con l’Udinese non ci sarà. Spiace, perché il ragazzone ha personalità vera e forte. Non trema mai, neanche quando gli va incontro Cristiano Ronaldo.

GUNTER 5

Ahi, non si può non bocciarlo, perché il fallo su Cuadrado che porta al rigore determinante è roba sua, e poteva fare ben di meglio. Ha pure jella, prima, sul tiro di Ramsey. Tra Milan e Juve, le traiettorie non sono il suo forte.

FARAONI 6

Soprattutto nel primo tempo spinge come un turbo. Indietreggiano gli juventini, dal suo lato, come fosse una trebbiante forza della natura. Meriterebbe miglior sorte, ma questo vale per lui e per tutto il Verona.

AMRABAT 6,5

Non provate a fermarlo, vi distruggerà. Questo ragazzo d’Olanda e di Marocco è un colosso che  non si spezza mai. Recupera palloni, li gioca, li smista. Una certezza per Juric e per l’Hellas.

VELOSO 7

Segna un gol che finisce dritto nell’elenco delle prodezze indimenticabili della storia gialloblù, ne sfiora un altro, quello che sarebbe valso il pari, pressoché al 90′. Capitano e leader di questa squadra dal cuore grande con l’anima ancora più solenne.

LAZOVIC 6,5

A proposito di jella: centra la traversa sulla ribattuta del palo da rigore di Di Carmine, dopo gira addosso a Buffon il colpo d’anticipo per il pari. Corre da forsennato.

ZACCAGNI 6

Ubriaca la difesa di Sarri per tratti consistenti di gara. Lo menano e lui le restituisce, e vorremo vedere il contrario, cribbio. Sempre più maturo, ma gli manca lo scatto in inserimento per infilare la porta.

VERRE 6

Ci sono dei momenti in cui distilla calcio soave. Altri in cui si vede di meno. Pregi e difetti endemici di ogni fantasia che si rispetti. Le qualità, quelle, non sono in discussione: ne va dimostrato il livello.

DI CARMINE 6

Non si abbatta: gli dice male sul rigore, sparato sul palo. Poteva abbattersi, invece non ha ceduto. Meritava il gol, che non è arrivato. Ha tutte le doti per qualificarsi come attaccante da Serie A.

 

PESSINA 6

Cerca di aggiungere dinamismo tra centrocampo e attacco.

TUTINO ng

PAZZINI ng

 

JURIC 6,5

L’uomo di Spalato ha idee chiare, associate alla riservatezza del tecnico che non ha bisogno di fare pubbliche relazioni per essere stimato. Al Verona ha dato un’impronta forte. Tra Milan e Juve, i punti dovevano essere perlomeno due, e restano zero. Disdetta, tremenda disdetta. Ma questo Hellas, il suo, piace a tutti.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy