Pagelle Verona: attacco scarico, l’Hellas dura un tempo

Pagelle Verona: attacco scarico, l’Hellas dura un tempo

Tupta e Tutino non colpiscono, Silvestri incerto. Lazovic in ritardo di condizione. Bravo Kumbulla

di Matteo Fontana, @teofontana

SILVESTRI 5,5

Pone rimedio ad alcune punzecchiature della Cremonese, ma non è impeccabile sul gol del pareggio e, soprattutto, sul raddoppio di Deli.

RRAHMANI 6

Grande spessore atletico, non si perde mai l’uomo. Spostato per ragioni tattiche sulla fascia destra, non ha la medesima incisività in fase di spinta.

KUMBULLA 6,5

Dimostra (anzi, conferma) di avere le qualità per essere titolare. Tempismo, concentrazione, forza fisica: ci siamo. Poi, quando il Verona si scioglie, fatica anche lui, ma è nettamente il migliore dell’Hellas.

EMPEREUR 6

Segna un gran gol: dovrebbe essere lo squillo della vittoria dell’Hellas, ma il finale è tutto diverso, ma le sue responsabilità sono ridotte.

FARAONI 6

Corre veloce e si fa sentire davanti e dietro. Uscito lui, l’Hellas perde parecchio sprint.

HENDERSON 6

Si adatta al ruolo di maratoneta di centrocampo, dà supporto a Veloso, sbuffa e va a intermittenza. Non ha fortuna sulla palla che potrebbe portare al 2-2.

VELOSO 5,5

Comincia bene, propone calcio fino e disegna buone traiettorie. Dopo si sgonfia.

LAZOVIC 5,5

Pare chiaro che sia in ritardo di condizione (e Juric l’aveva annunciato in prepartita). Dura quel che può e spreca l’occasione del possibile raddoppio.

VERRE 5,5

Non entra mai nel vivo dell’azione. Come altri giocatori, appare non al meglio sul lato fisico.

TUTINO 5

Parte frizzando, ma si sgasa in poco. Nel secondo tempo si incaponisce in giocate che non servono e getta via delle buone opportunità in contropiede.

TUPTA 5

Tocca bocciarlo, e spiace, perché il ragazzo ha delle doti, ma se poi non la butti dentro diventa tutto più complicato.

 

VITALE 5,5

Ingresso a ritmo lento.

ZACCAGNI 6

Nei supplementari va vicino per due volte alla rete del pari.

GÜNTER 5

Troppi pasticci.

PAZZINI ng

 

JURIC 5,5

Un tempo a tavoletta, l’altro con i pistoni che cedono: la macchina del Verona ha bisogno di essere aggiustata. Il mercato può dare delle risposte.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy