Petrucci: “Non è vero che il calcio finanzia tutto lo sport”

Il presidente della Federazione Pallacanestro: “Se riparte lo guarderò, ho rispetto per Gravina”

di Redazione Hellas1903

“Io vengo dal calcio e lo rispetto, sono tifoso e se riparte sarò lì davanti alla tv a guardarlo. Non condivido però che si dica che il calcio finanzia tutto lo sport, perché non è vero”.

Lo ha detto Gianni Petrucci, presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, all’indomani del Consiglio federale FIP a Tutti convocati su Radio 24. “ La situazione è diversa tra calcio e pallacanestro, noi abbiamo fatto la scelta di chiudere, nessuno ci ha dato torto e ora sono curioso di sapere cosa farà il calcio. Fanno bene ad andare avanti, hanno voglia – aggiunge a Radio 24-   Non è che condivido il fatto che il calcio finanzi tutto lo sport perché questo non è vero, poi chi lo dice lo dovrebbe dimostrare, perché il calcio certamente è lo sport più popolare, fa audience e fa vendere i giornali. Mi si dovrebbe dimostrare perché finanzia lo sport, in base a che? C’è un concorso scommesse sportive di tutto il comparto,  in autonomia il governo decide che attraverso quel monte scommesse sportive si finanzi tutto lo sport, ma non per scelta del calcio o del basket, perché anche il basket ha le scommesse sportive, ovviamente non in proporzione come il calcio”.

L’ex n.1 del CONI esprime infine il suo appoggio al lavoro del presidente della FIGC:  “Rispetto Gravina per quello che sta facendo. – conclude a Tutti Convocati – Non entro nel merito del governo, laddove fossi stato nel calcio avrei fatto probabilmente la stessa scelta”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy