Pioli: “Stadi chiusi? Il male minore”

L’allenatore del Milan: “Giocare senza pubblico è un danno enorme, ma si deve ripartire”

di Redazione Hellas1903

Il calcio deve essere un “divertimento” e uno “svago” per tutti in questo momento difficile ma gli stadi chiusi sono un “danno enorme” ma “il male minore”. E’ la certezza di Stefano Pioli, intervenuto a Milan Tv alla vigilia della gara di Coppa Italia contro la Juventus: “Riprendere a giocare è la cosa più importante e va fatto in sicurezza. L’assenza del pubblico? Non si può fare altrimenti, noi abbiamo pagato lo scotto contro il Genoa e dovremo fare tesoro di quella esperienza. Un vantaggio giocare in trasferta senza tifosi avversari? No, mi dà sempre tanta energia e carica”.
Pioli ammette delle perplessità sulle tante partite ravvicinate: “Il calendario fitto è una novità e un’eccezione.
Con le temperature alte bisogna stare molto attenti, curare dettagli come recupero e alimentazione. All’inizio ho staccato anche io, poi ho riacceso le motivazioni di tutti”.

fonte: ansa.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy