Ripresa, il Comitato tecnico scientifico frena: “Nessun trattamento speciale per il calcio”

No alla quarantena accorciata: “Sarà sempre di due settimane. Provocatorio pensare che non sia così”

di Redazione Hellas1903

La quarantena precauzionale “è sempre di due settimane, anche nel mondo del calcio”. Lo precisa il Comitato tecnico scientifico.

Dal punto di vista sanitario, il Cts ribadisce “con forza” che “non esistono alternative a quanto rappresentato in ogni sede, per ogni tipologia di attività e per ogni tipo di soggetto, relativamente alla ripresa di tali attività”. Ipotizzare un “trattamento particolare, in eccezione per alcune categorie di persone e di attività, come i professionisti del giuoco del calcio, così come per altri sport di squadra che implichino contatto fisico prolungato – sottolinea il Comitato – è fuorviante e provocatorio, tendente a creare un clima di scarsa fiducia nell’attendibilità e nel rigore etico e scientifico con cui il Cts ha affrontato e continua ad affrontare i complessi problemi tecnici legati alle riaperture progressive del Paese”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy