Serie A, in queste ore l’okay al nuovo calendario

Serie A, in queste ore l’okay al nuovo calendario

Juve-Milan di Coppa Italia rinviata, si attende la ratifica degli ultimi accordi. E l’Inter minaccia azioni legali

di Redazione Hellas1903

Ore decisive per la compilazione dei nuovi calendari di Serie A.

Si va verso lo slittamento dei turni di campionato, per cui il Verona giocherebbe sabato alle 20.45 con la Sampdoria a Genova, per poi affrontare il Napoli alle 18.45 del 13 marzo, al Bentegodi.

Eppure si aspetta un via libero definitivo. Beppe Marotta, a.d. dell’Inter, ha inviato una lettera di diffida alla Lega A, per  chiedere di posporre il match clou con la Juventus, recuperando prima la gara con la Sampdoria. Addirittura, scrive  Marotta, il club nerazzurro “si riserva ogni azione e/o iniziativa qualora fossero prese decisioni in violazione delle norme regolamentari sportive e federali ovvero tali da determinare un danno in capo alla società e/o alla salute dei propri dipendenti e tesserati”.

Difficile che la posizione dell’Inter venga recepita nel consiglio di Lega che prenderà una decisione definitiva a breve. Solamente il Napoli pare essere in bilico, ma tutte le istituzioni sportive del Paese hanno dato un messaggio chiaro, a cominciare dal presidente del CONI, Giovanni Malagò.

Nel frattempo, il comitato scientifico cui il Governo ha affidato compiti consultivi ha dichiarato che per 30 giorni ogni manifestazione, comprese quelle sportive, andrebbe sospesa. Tutto questo è, allo stato delle cose, utopistico, al netto dell’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus, che non potrà risolversi nel giro di poco giorni e che va avanti da due settimane, mentre non lo è il suggerimento delle porte chiuse per gli eventi agonistici in cartellone in questa fase.

Quindi, dopo l’infinito balletto in corso, pare che si sia arrivati a una quadra. Fino a prova contraria, già. Perché il caos dell’italica pedata sembra non voler finire mai.

M.F.

@teofontana

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy