SETTI 3: “IL NOME DEI GIOCATORI NON MI INTERESSA”

di Redazione Hellas1903

Queste le parole di Setti, in diretta su Telenuovo al "Vighini show".  

"Con Sogliano c'è non solo stima ma amicizia. Perché la rottura? A volte bisogna prendere delle decisioni scomode. Se andrà via avrà modo di accasarsi in una società che ha dei valori. Io per lui sono il presidente perfetto, perché gli ho dato tutto in mano. Cercherò di essere più presente a Verona? Certo, però abbiamo un contabile che è una sicurezza, è 35 anni che lavora per il Verona. Dirigenti capaci. Stiamo andando verso società che si strutturano con manager che hanno a che fare con i numeri e non con i giocatori. Interessa avere stabilità economica e stare in Serie A, non chi gioca e chi non gioca. Non mi interessa il nome dei calciatori. Abbonamenti? Non credo vadano abbassati i prezzi ma migliorate certe cose. Una società di calcio ha spese che non potete neanche immaginare. Se vogliamo fare calcio dobbiamo incassare soldi dalle dirette tv. Ad esempio la partita alle 12.30 è un orario stupido ma così ci vedono anche negli altri paesi, che sono quelli che ci danno i soldi".  

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy