Sileri: “Esultanze e abbracci in campo da vietare”

Il viceministro della Salute: “La distanza deve essere mantenuta, non siamo invincibili”

di Redazione Hellas1903

“Gli abbracci e l’esultanza in campo dovrebbero essere vietati. La distanza deve comunque essere mantenuta. Se da 1 positivo nella squadra sono diventati 14 vuol dire che il virus è circolato, che non sono state mantenute le distanze. Se abbiamo un tampone negativo non dobbiamo pensare di essere invincibili. Continuare a mantenere le distanze è fondamentale”.

Lo ha detto il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri a Un Giorno da Pecora su Rai Radio 1 commentando gli ultimi casi di contagio nella squadra del Genoa. “Se ci fossero altri casi nel Napoli io, da medico e non da viceministro, direi che la cosa migliore sarebbe fermarsi almeno per 7 giorni. Ci dovremmo comportare come ci comportiamo con i focolai“, ha aggiunto.

fonte: ansa.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy