gazzanet

Simeone piede caldo con il Napoli: nel 2018 gli tolse i sogni di scudetto

Getty Images

Una sua tripletta agli azzurri con la Fiorentina mandò in pezzi le ambizioni della squadra al tempo allenata da Sarri

Redazione Hellas1903

Domenica il Verona andrà a giocare allo stadio Maradona con il Napoli, in testa alla classifica con 31 punti, alla pari del Milan.

L'Hellas per mettere in difficoltà gli azzurri si affida anche al grande stato di forma di Giovanni Simeone, autore di 8 gol in questo campionato, di cui sei siglate nelle partita con Lazio (4) e Juventus (2).

Simeone ha, peraltro, un conto aperto col Napoli, cui di fatto tolse il sogno dello scudetto nel 2018. Il 30 aprile, con la squadra al tempo allenata da Maurizio Sarri che intravedeva il sorpasso sulla Juve, sconfitta a Torino, nel turno precedente, e andava a giocare sul campo della Fiorentina del Cholito, l'attaccante si scatenò.

Il Napoli, "gelato" dal successo nel finale della Juventus con l'Inter, a San Siro, nell'anticipo della sera prima, andò incontro a un pomeriggio disastroso a Firenze, uscendo sconfitto per 3-0, dopo essere rimasto in dieci uomini per l'espulsione di Kalidou Koulibaly nei minuti iniziali dell'incontro, proprio per un intervento falloso su Simeone.

Il centravanti realizzò tutte  e tre le reti dei viola.

Lo scudetto lo vinse la Juve, il Napoli vide sfuggire il trionfo ormai sul traguardo.

Ora Simeone lo affronta con la maglia del Verona e prova a fare qualcosa di grande. Sarà durissima, con gli azzurri pressoché insuperabili in difesa (solamente tre i gol subiti), ma il Cholito ha saputo stupire e cercherà di continuare a farlo.